Maxon compra Redshift: il rendering cinematografico incontra la modellazione 3D

Maxon ha annunciato l’acquisizione di Redshift Rendering Technologies e l'omonimo plug-in Redshift.

Redshift Rendering Technologies

Maxon, società nota per lo sviluppo di soluzioni professionali per la modellazione, l’animazione e il rendering 3D, ha annunciato l’acquisizione di Redshift Rendering Technologies, sviluppatore del motore di rendering Redshift.

Redshift è uno strumento di rendering potente e flessibile con accelerazione GPU studiato presentato come in grado di soddisfare le necessità delle odierne produzioni di fascia alta. Redshift offre un’ampia suite di funzionalità che velocizzano in modo sostanziale il rendering di complicati progetti in 3D rispetto alle soluzioni tradizionali. È disponibile come plugin per Cinema 4D di Maxon e altre applicazioni standard 3D del settore.

“Abbiamo sempre ammirato Maxon e la comunità Cinema 4D”, ha dichiarato Nicolas Burtnyk, Co-fondatore e CEO di Redshift Rendering Technologies. “Siamo ansiosi di lavorare a stretto contatto con Maxon, collaborare per la perfetta integrazione di Redshift in Cinema 4D, continuando a spingere in avanti il limite di ciò che è possibile realizzare con il GPU rendering”.

Esempio Redshift rendering

Redshift si è fatta conoscere come soluzione di rendering sfruttata da aziende quali: Technicolor, Digital Domain, Encore Hollywood e Blizzard. Tra i progetti realizzati con Redshift, effetti visivi e la motion graphic di film e serie TV quali: Black Panther, Aquaman, Captain Marvel, Rampage-Furia animale, American Gods, Gotham, The Expanse.