fbpx
HomeHi-TechCES, IFA, MWC & EXPOMWC13, la rivoluzione di Opera Web Pass: l'accesso a Internet si compra...

MWC13, la rivoluzione di Opera Web Pass: l’accesso a Internet si compra come le app

Immaginiamo un mondo perfetto in cui l’accesso a Internet si compra come le app: in piccole dosi, senza alcuna complicazione e a prezzi abbordabili. Questo sogno dei naviganti del web mobile è privo di contratti pluriennali e di intricati listini prezzi che riportano i MB al minuto, al giorno e al mese con una serie di eccezioni, tariffe roaming separate e altre amenità. Tutto questo è possibile ed è già stato non solo inventato ma anche realizzato da Opera: si chiama Opera Web Pass. Non si tratta di una novità del Mobile World Congress perché il servizio è stato già lanciato in Malesia ma qui a Barcellona è possibile anche per il grande pubblico conoscere un’altra di quelle idee geniali che hanno reso celebre Opera nel mondo.

Il funzionamento è semplice: all’interno dello store di Opera Mini gli utenti possono scorrere una serie di offerte che garantiscono l’accesso a Internet per scopi ben precisi: per esempio se siamo in ferie o in viaggio e non vogliamo controllare le email di lavoro e nemmeno accedere al web, possiamo acquistare 1 ora di Internet esclusivamente per gestire Facebook a soli 20 centesimi. Stesso discorso per Twitter: 20 centesimi per disporre di 1 ora per leggere i tweet che seguiamo e per postare i nostri. Per chi invece si trova all’estero e non vuole sobbarcarsi gli elevati costi del traffico dati in roaming è possibile comprare l’accesso a Internet per 24 ore a solamente 2 euro. Questi riportati sono solamente alcuni esempi delle possibilità rese possibili da Opera Web Pass: in pratica un negozio digitale in cui gli utenti comprano l’accesso alla Rete solo per quello che realmente desiderano utilizzare.

Ma perché gli operatori mobile dovrebbero essere interessati a proporre Internet in piccole dosi e prezzi stracciati quando possono vendere piani di abbonamento plurieannali? Secondo il personale di Opera intervistato da Macitynet la soluzione è conveniente anche per gli operatori: con Opera Web Pass è possibile vendere in modo facile e rapido la banda dati anche a una clientela che altrimenti l’operatore non può raggiungere con le proprie offerte tradizionali. Una volta effettuato l’acquisto Opera Mini consente l’accesso solo ai servizi acquistati dall’utente, sfruttando la tecnologia di compressione Opera per ridurre al minimo il traffico. I vantaggi per gli operatori non finiscono qui, tra gli altri ricordiamo la riduzione delle barriere per portare più utenti online, una soluzione facile da implementare grazie all’offerta e ai servizi di Opera, più dati e informazioni sugli utenti per indirizzare meglio campagne e promozione e altro ancora.

Sarebbe bello un giorno, dalla spiaggia o sbarcati da un aereo osservare iPhone o il proprio smartphone chiuso al resto di Internet, accedere al negozio di Opera Mini, acquistare un pacchetto Facebook da 50 centesimi per un’ora e avvisare famiglia e amici che tutto è andato bene.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial