Headless Video Accelerator, l’accessorio che accelera i Mac Mini server

Nuova versione dell'Headless Mac Video Accelerator: accessorio dal prezzo abbordabile che permette di velocizzare le prestazioni dei Mac mini utilizzati come server, simulando la presenza di un monitor.

NewerTech ha presentato HDMI Headless Video Accelerator, adattatore da collegare alla porta HDMI dei Mac mini per sfruttare il Mac in questione come storage e media server, “ingannando” il sistema e facendogli credere di essere collegato a un display vero e proprio. Sfruttando il dongle in questione, il sistema carica i driver video e attiva la GPU sfruttandola al 100%, impedendo movimenti lenti e ritardi nel movimento del mouse, quando si usano queste macchine in modalità server (senza monitor, tastiera e mouse collegati). È possibile sfruttare il Mac Mini senza monitor e dispositivi di input ma per sua natura il sistema in questo caso riduce l’uso della GPU al minimo. Giacché il Mac mini non rileva la presenza di un monitor connesso, le operazioni grafiche e video vengono gestite interamente dal processore centrale, lasciando inattivo invece il processore grafico, più indicato e più potente per gestire le animazioni e l’interfaccia di OS X. Sfruttando questo “simulatore di presenza di monitor” i movimenti del puntatore del mouse, la navigazione tra i menu e anche la digitazione risultano sensibilmente più veloci e meno frustranti da utilizzare per le operazioni di gestione remota dei Mac mini impiegati come server.

I Mac compatibili, sono: Mac mini Metà 2010 (Macmini4,1), Mac mini Metà 2011 (Macmini5,1 / Macmini5,2 / Macmini5,3), Mac mini Fine 2012 (Macmini6,1 / Macmini6,2), Mac mini Fine 2014 (Macmini7,1). L’intrefaccia è HDMI. Non server alcun driver e il sistema operativo deve essere OS X 10.6.8 o superiore. Il prodotto è garantito tre anni ed è venduto a 19,50$.