Notifica di morte, stop ai servizi push per Windows Phone 7.5 e 8.0

Il lento addio di Microsoft a Windows Phone prosegue con la chiusura ai servizi di notifica push per le versione 7.5 e 8.0 in quanto «Hanno raggiunto la data di fine supporto». Poi toccherà a Windows 8.1

[banner]…[/banner]

Magari funziona ancora benissimo, ma chi ha uno smartphone Windows Phone versione 7.5 oppure 8.0 è ormai obbligato a cambiare parrocchia. In un post sul forum Microsoft ha infatti informato i propri clienti che a partire dal 20 febbraio i servizi di notifica push per i dispositivi basati su queste due versioni di Windows Phone sono stati disattivati in quanto hanno raggiunto la data di fine supporto.

push windows phone

Ciò significa che gli utenti non possono più ricevere notifiche per messaggi, email e applicazioni, avendo perciò tra le mani un dispositivo che non funziona più come dovrebbe. Nelle prossime settimane saranno inoltre interrotti anche i servizi aggiuntivi come ad esempio gli aggiornamenti per i Live Tile e la possibilità di utilizzare la funzione “Find my phone” per individuare su una mappa il telefono smarrito, con il risultato che tali dispositivi diventeranno dei veri e propri fermacarte.

Microsoft aggiunge che i servizi di notifica continueranno ad essere disponibili «Fino a nuovo avviso» per i dispositivi con Windows 8.1, mentre al momento i dispositivi con in esecuzione Windows 10 Mobile saranno pienamente supportati.