fbpx
Home MacProf Office / Gestionali Office 2008: prova e recensione completa

Office 2008: prova e recensione completa

Dopo circa quattro anni dall’ultima release progettata e scritta appositamente per il mondo Apple, la Mac Business Unit di Microsoft ha completato i lavori sul nuovo Office 2008 per Mac, disponibile sugli scaffali dei negozi in lingua italiana a partire dal 15 febbraio.

Office 2004 è stato presentato molto prima che Apple adottasse la piattaforma Intel, così per funzionare sui Mac più recenti richiedeva l’utilizzo di Rosetta. Questo software ha svolto egregiamente il compito di convertire le istruzioni scritte per i processori Power PC e poter così utilizzare anche sui Mac Intel tutto il parco software che man mano veniva convertito o riscritto per il nuovo hardware Mac-Intel.

Tutto questo però a scapito delle prestazioni. Come ogni emulazione software, anche l’efficace e solida traduzione di Rosetta richiede tempo macchina che alla fine si traduce in prestazioni inferiori per l’utilizzatore.

Per queste ragioni era attesa da tempo una versione della suite di ufficio più famosa e utilizzata al mondo, scritta su misura per le esigenze del popolo della Mela e che sfruttasse nativamente l’architettura e le funzioni peculiari dei processori Intel di nuova generazione.

Microsoft ha completato questo lavoro e, per nostra fortuna, non si è limitata alla semplice conversione del codice per Mac-Intel. Le novità  introdotte nella nuova release di Office per Mac sono numerose e sostanziose: in definitiva ci troviamo di fronte a un prodotto completamente nuovo, migliore rispetto al precedente Office 2004 per Mac ma anche diverso da Office 2007 versione PC.

Abbiamo provato il nuovo Office 2008 per esaminare le nuove funzioni offerte, per comprendere se e quando è il caso effettuare il passaggio dalle precedenti versioni : trovate tutto su questa pagina di Macitynet.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,966FansMi piace
93,788FollowerSegui