OsiriX, il lettore d’€™immagini DICOM ottimizzato per il display Retina

Disponibile la versione aggiornata di OsiriX per OS X, applicazione per l’elaborazione delle immagini nello standard DICOM (un formato digitale usato nell’ambito medico). L’ultima release supporta il display Retina dei nuovi MacBook Pro. Di questo programma esiste anche una versione per iPhone, iPad, iPod toch.

logomacitynet1200wide 1

Lo standard DICOM (Digital Imaging and COmmunications in Medicine, immagini e comunicazione digitali in medicina) definisce i criteri per la visualizzazione, l’archiviazione e la stampa d’informazioni di tipo biomedico, è pubblico (è accessibile a tutti), ed è il formato privilegiato nell’ambito biomedico, per l’interscambio tra apparecchiature di diversi produttori. OsiriX è un che permette di visualizzare le immagini DICOM, i file tipicamente provenienti dagli equipaggiamenti medici (MRI, scanner CT, PET, PET-CT, SPECT-CT, ultrasuoni e altri ancora), microscopi cofocali (formati LSM d BioRAD-PIC). La versione desktop dell’applicativo (per Mac OS X 10.7 o superiore) è open-source e distribuita gratuitamente.  L’ultima versione è ottimizzata per il display Retina dei nuovi MacBook Pro, certificata per OS X 10.8 Mountain Lion, permette di comparare immagini e aggiunge molte nuove funzionalità. 

Di questo programma esiste anche una versione per iPhone, iPad, iPod toch in vendita a 23,99 euro sull’App Store. Il trasferimento delle immagini dall’applicazione OsiriX all’iPhone si esegue con il drag&drop. La versione per iPhone/iPod Touch è comoda per gli utenti che hanno la necessità di avere un sistema semplice per avere sempre con sé le immagini (esempio, per consultarsi con colleghi) e supporta ovviamente funzioni di base quali zoom e panning, permette di modificare il contrasto, gestire query e richieste varie (ritrovare, ad esempio, le immagini presenti su un server web o un network WiFi), misurare le dimensioni degli oggetti usando un tool per il tracciamento di linee e regioni circolari.

[A cura di Mauro Notarianni]