fbpx
Home Macity Apple Outdoor, Auto, Moto e GPS Coltivare una Mela diversa: Pearl Automation, la start-up tutta composta da ex...

Coltivare una Mela diversa: Pearl Automation, la start-up tutta composta da ex dipendenti Apple

Il New York Times dedica un articolo a Pearl Automation, società fondata da ex senior manager di Apple che si occupavano di iPod e iPhone. La startup è nata per creare accessori hi-tech per le auto e non solo i manager ma anche 50 su 70 dipendenti provengono tutti dalla multinazionale di Cupertino. Il primo prodotto dell’azienda è una videocamera impermeabilizzata di retro-visione con integrato un sistema di allerta da installare nella cornice della targa.

Il dispositivo è semplice da installare: basta un cacciavite e qualche minuto di pazienza. La parte superiore del telaio integra un pannello solare con il quale vengono alimentate due videocamere ad alta risoluzione. Dopo l’installazione, il sistema tramette in live-streaming permettendo di vedere quanto ripreso da uno smartphone.

Pearl Automation pearlbig

Il produttore ha previsto un sistema di montaggio magnetico per iPhone o Android che si aggancia alla bocchetta o al cruscotto. Il sistema integra anche un adattatore per il collegamento al connettore diagnostico (OBD) a bordo delle auto. L’adattatore analizza lo streaming video, individua ostacoli sul percorso fornendo informazioni audio e alert visivi. In pratica la combinazione dei vari componenti consente di trasformare l’iPhone in una super telecamera per retromarcia e parcheggio. Dallo smartphone è possibile cambiare al volo modalità di visione, spostandosi la visuale da sinistra a destra, avvertendo quando ci avviciniamo troppo a un ostacolo.

Nell’articolo fondatori e dipendenti di Pearl Automation sottolineano l’importanza della loro precedente esperienza in Apple, stile e filosofia di business e creazione di prodotti che stanno volutamente mantenendo nella nuova piccola start-up. Alcuni di loro però indicano anche alcuni aspetti, a loro giudizio negativi che hanno deciso di non portare in Pearl Automation. Tra i fattori positivi la grande attenzione alla qualità e alla facilità d’uso, mentre in quelli negativi la struttura altamente gerarchizzata e la proverbiale super segretezza di Cupertino, obiettivamente meno necessari in una start-up di piccole dimensioni rispetto al colosso di Cupertino con migliaia di dipendenti nel mondo e costantemente soervegliata speciale dai media.

Tornando ai prodotti di Pearl Automation, ricordiamo che negli Stati Uniti la National Highway Traffic Safety Administration, agenzia governativa del Dipartimento dei Trasporti, ha fatto sapere che entro maggio 2018 tutte le nuove auto dovranno integrare meccanismi di visione posteriore. Le telecamere di retromarcia sono utili non solo per parcheggiare ma anche per avere una panoramica di tutti gli ostacoli che circondano l’auto durante le manovre. Esistono sistemi in grado di fornire immagini a 360° offrendo una migliore percezione degli ostacoli presenti attorno alla macchina durante le manovre. Il prezzo di listino del RearVision di Pearl è di 499 dollari (sul mercato si trova ad ogni modo a prezzi più bassi). Questo prodotto è il primo della startup: altri accessori per le auto sono in arrivo. Altri dettagli a questo indirizzo.

Offerte Speciali

Apple Watch 5 GPS+Cellular, sconto su Amazon

Su Amazon Apple Watch 5 con rete cellulare è in sconto. La versione alluminio rosa a quasi 45 euro in meno del prezzo di mercato
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,431FansMi piace
95,288FollowerSegui