Home Hi-Tech Finanza e Mercato Il presidente di Qualcomm Derek Aberle si è dimesso

Il presidente di Qualcomm Derek Aberle si è dimesso

Derek Aberle, presidente di Qualcomm, lascerà l’azienda il 31 dicembre. L’ha annunciato Qualcomm e la partenza del manager arriva al culmine di varie battaglie legali che riguardano Qualcomm Technology Licensing (QTL) la divisione che rilascia licenza in Qualcomm e che Aberle ha guidato per circa un decennio.

In un comunicato, il CEO di Qualcomm Steve Mollenkopf ha elogiato il lavoro di Aberle parlando di “visione, creatività, zelo, capacità di giudizio”.

“Sotto la sua abile conduzione” si legge nel comunicato, la divisione QTL è cresciuta in modo rilevante sia come ricavi sia come profitti, ha stabilito il programma di licensing 4G e permesso concorrenza significativa in tutto il settore”.

Aberle era arrivato in Qualcomm nel 2000 e aveva cominciato a guidare la divisione QTL dal 2008. QTL è responsabile della maggiorparte delle entrate di Qualcomm seppure l’altro segmenti commerciale QCT (Qualcomm CDA Technologies) rappresenta la maggiorparte dei ricavi.

Derek K. Aberle
Derek K. Aberle

Il settore QTL è da tempo sottoposto a forti pressioni per via di controversie giuridiche con Apple. A maggio di quest’anno Qualcomm ha chiesto un’ingiunzione preliminare contro i costruttori partner di Apple: l’obiettivo è di ottenere dal tribunale il pagamento forzato delle royalty dovute per l’impiego di chip e tecnologie Qualcomm nei prodotti di Cupertino realizzati tra gli altri da Foxconn, Wistron, Compal.

La battaglia contro Apple è iniziata a gennaio: la casa di Cupertino ha depositato una causa presso il tribunale distrettuale del Southern District della California contestando a Qualcomm l’imposizione di costi elevati e fuori mercato per l’utilizzo di alcune tecnologie e brevetti facendo leva sulla propria posizione monopolistica. Apple ha chiesto un miliardo di dollari in sconti che Qualcomm avrebbe promesso, negandoli successivamente, secondo Apple come ritorsione per la collaborazione di Cupertino nelle indagini dell’antitrust della Corea del Sud.

All’inizio di quest’anno la Federal Trade Commission statunitense ha citato in giudizio Qualcomm per abuso di posizione dominante. Secondo la FTC, Qualcomm costringe i clienti a pagare un’imposta quando questi usano prodotti rivali implementando una strategia, “niente licenza-niente chip”. L’FTC ritiene – sostenuta nelle sue tesi da Samsung e Intel che la pratica monopolistica è camuffata da royalty nei cosiddetti SEP (“Standard Essential Patents”), brevetti essenziali il cui sfruttamento è tecnicamente necessario per implementare uno standard in dispositivi come smartphone o tablet che, per ragioni di interoperabilità, devono essere conformi a norme tecniche condivise. Per questi brevetti è richiesta l’applicazione di condizioni di licenza eque, ragionevoli e non discriminatorie (Fair, Reasonable And Non-Discriminatory, FRAND).

Offerte Speciali

iPhone XR 64 GB 569 €, sconto da 170 €

Black Friday: iPhone XR 64 GB al minimo storico, solo 539 €

Per il Prime Day iPhone XR da 64 GB scende al prezzo minimo storico di Amazon: 559,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,947FansMi piace
93,805FollowerSegui