fbpx
Home Macity AggiornaMac QMidi 1.8: Karaoke facile su Mac con Intel o PPC

QMidi 1.8: Karaoke facile su Mac con Intel o PPC

QMidi, lo Shareware (da 12$) di Bruno Di Gleria che nelle sue varie versioni funziona con tutti i Mac e i System da 7.0 (!) a Mac OS X, viene presentato come “the ultimate MIDI/Karaoke player for the Macintosh” visto che puo’ eseguire tutti i tipi di Midifile attraverso QuickTime, Sistetizzatori Midi virtuali e reali anche attraverso Opcode OMS, MOTU FreeMIDI system, o la porta seriale. Incorporta anche un Mixer Midi + effetti.

Ecco le caratteristiche principali della versione 1.8 pienamente compatibile anche con Mac dotati di processore Intel e funzionante con Mac OS X 10.5 Leopard.

Su Mac OS (versioni precedenti a X)
– QMidi supporta MOTU FreeMidi system.

Su tutti i Sistemi
– Supporto della sincronizzazione e visualizzazione di testo esterno
– Supporto delle codifiche Windows/DOS karaoke.
– Finestra Karaoke mirrored completamente indipendente!.
– Modalita’ Full screen karaoke.
– Compensazione della latenza Karaoke (nell’uso anche con expander midi virtuali).
– Si possono aggiungere playlist nuove su quelle vecchie con un semplice drag and drop
– Gli elenchi delle Playlist possono essere copiati come testo nella clipboard.
– Nella playlist vengono salvate sia Pitch transpose che informazioni sul text encoding.
– Contatore di song nella Playlist.
– la variazione di tempo della canzone viene registrata nella playlist.
– i file MIDI che non hanno l’indicazione giusta di Type nel finder sono riconosciuti automaticamente se hanno l’estensione .mid o .kar.
– la funzione Autoplay ora si applica anche alle playlist. se “AutoPlay” è disattivato dovete usare il bottone “play” o l’equivalente di tastiera per iniziare la riproduzione
– la funzione “rivela nel finder” ora e’ attiva anche su Mac OS X
– E’ possibile gestire la varazione di pitch e tempo negli archivi audio (solo su Mac OS X 10. 4 o superiore)
– E’ possibile gestire nomi lunghi nelle playlist
– maggiore accuratezza nel salto in una determinata porzione di canzone
– opzione di eliminazione di tracce “silenziate” quando si salva un archivio midi su disco
– E’ possibile esportare un archivio midi in formato AIFF (e da qui in Mp3 con iTunes)
– I comandi principali possono essere gestiti via Applescript.

Vi consigliamo di scaricarlo dalla pagina di Mixage e provarlo.

La versione 1.5 funziona anche con macchine vecchissime che possono essere recuperate allo scopo e utilizzate con un expander Midi, la versione 1.7.5 funziona con Mac OS X ed è possibile scaricarla che in formato .sit che in formato .dmg (consigliato).

Abbinato ad un sinth virtuale su Mac OS 8 o 9 come Virtual Sound Canvas (su macchine vecchie macchine Power PC e processore 604 o 603 (oltre i 200 Mhz) vi permette di divertirvi con il karaoke e il Mac con ottimi risultati ad un prezzo accettabilissimo.
Nella versione 1.8 è scomparso il supporto al Classic ma sul sito dello sviluppatore sono ancora disponibili le versioni precedenti.

Alcuni riferimenti:
Prova di Virtual Sound Canvas 3 su MacProf,
Introduzione al Midi facile su MacProf.

 

Offerte Speciali

PowerBeats Pro con sconto nel carrello su Amazon:

PowerBeats Pro con sconto nel carrello su Amazon: 186 euro

Su Amazon continua lo sconto sui PowerBeats Pro. Prezzo interessante per le versioni nero e blu.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,418FansMi piace
95,277FollowerSegui