fbpx
Home iPhonia iPhone Accessori Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera

Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera

Ekster Tracker Card è un piccolo GPS tracker che, infilato in borsa o lasciato in auto, permette di essere rintracciato in ogni momento (e con esso l’oggetto associato) tramite smartphone.

Con ricarica ad energia solare promette una vita virtualmente illimitata: a corredo un portafoglio in pelle che ne esalta l’aspetto e migliora la portabilità delle carte di credito, in un’epoca in cui il contante è sempre più in crisi.

Ekster Tracker Card, la recensione

Biglietto da visita

Le dimensioni del piccolo Ekster Tracker Card parlano chiaro: 8,5 x 5,5 centimetri (per 2 millimetri di spessore) formano un riquadro che tutti conosciamo molto bene: è il taglio più diffuso dei biglietti da visita in Italia e come tale può sostare in qualsiasi portafoglio, tasca, borsa o quant’altro perché il formato è accettato praticamente ovunque.

Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera

Ma le altre qualità non sono da meno: leggerissimo, abbastanza flessibile e con ricarica ad energia solare si tratta di un GPS tracker di livello, per chi segue questa nicchia di mercato.

Il marchio Ekster alle spalle poi ne fa un prodotto molto curato, anche se tecnologico: la costruzione in plastica si discosta un po’ dalle realizzazioni della casa di lusso, ma è chiaro che il design è pensato per essere un prodotto che, scorto, si lascia guardare con piacere.

Che cosa fa

Per chi non lo sa, un GPS tracker fa sostanzialmente due cose, con però diverse ramificazioni d’uso: collegato ad uno smartphone via App (la tecnologia è quella di Cipolo, prodotto che noi abbiamo già recensito qui) Ekster Tracker Card sostanzialmente dialoga con lo smartphone in prossimità e quanto questo collegamento è interrotto, lascia l’ultima posizione rilevata.

Ad esempio, noi lo teniamo nella borsa del computer: se usciamo senza di quella, l’App si accorge che il collegamento è interrotto e prima ci avvisa via messaggio, fornendoci poi l’ultima posizione rilevata del device (quindi dove abbiamo lasciato la borsa).

Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera
L’avviso del GPS Tracker, qui su di un Fitbit Charge 4

Di per se però fa un altro paio di cose interessanti: permette al tracker di far squillare il telefono (per trovarlo) e viceversa quest’ultimo fa squillare il device (per lo stesso motivo).

L’utilizzo è molto semplice e, anzi, una volta deciso in pratica lo si dimentica, ricordandosi di ricaricarlo magari ogni due mesi (con tempi di ricarica di circa tre ore).

Il funzionamento è del tutto automatico e in base all’oggetto associato (per noi la borsa ma può essere inserito ovunque, dal portafoglio alla valigia, per trovare l’auto alla bicicletta e così via).

Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera

Cipolo

La tecnologia alla base, come abbiamo detto, sfrutta il network di Cipolo, il che è un bene perché si tratta di una rete oramai matura.

L’App è fatta molto bene ed è semplice e intuitiva: oltre a offrire la mappa permette anche di condividere il GPS Tracker con altri utenti per offrire loro le stesse funzionalità (ad esempio, se lasciato in auto può essere comodo in modo che moglie e marito la trovino allo stesso modo) e in caso di smarrimento apre la rete di tutti i Cipolo sparsi nel mondo, per cui c’è la possibilità di rintracciare un oggetto se questo si avvicina ad un Cipolo di un altro utente.

Ovviamente, Ekster Tracker Card accetta anche l’uso combinato di altri Cipolo, senza velleità di esclusività.

Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera

Portafoglio parlamentare

Nel nostro caso, Ekster Tracker Card è arrivato a corredo di un The Parliament Wallet, un piccolo portacarte di credito in pelle lavorata che contiene perfettamente il GPS tracker, e che sostituisce il portafoglio classico.

Come dicevamo prima, in un’epoca nella quale i pagamenti elettronici sono sempre più diffusi, l’uso delle carte di credito diventa capillare e molto comune (come anche quello dei device associati, dagli smartphone agli smartwatch) e The Parliament Wallet punta proprio a questo.

Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera

Il piccolo portafoglio, costituito in modo ecologico partendo da materiale riciclato (come indicato dal sito), è un oggetto importante che sposta l’ago della bilancia dal mondo Hi-Tech a quello del lusso, con un look che sembra arrivato direttamente dalla serie Downtown Abbey.

The Parliament Wallet ha tre tasche laterali per tenere documenti o carte relativamente utili, una cinghia elastica interna (perfetta, ad esempio, per Ekster Tracker Card e un modulo porta carte di credito con un meccanismo in plastica per l’estrazione automatica (premendolo, le carte escono già posizionate per l’uso (il procedimento è meccanico, il portafoglio non ha batterie all’interno).

Va detto che per l’uso corretto di Ekster Tracker Card non è certo necessario un The Parliament Wallet, ma la loro combinazione naturale non è certo un caso.

Il catalogo Esker poi è prodigo di molti altri prodotti, dai case per iPhone, a battery pack sino ai portafogli più classici.

Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera

Considerazioni

Le considerazioni su Ekster Tracker Card non possono che essere più che positive: si tratta di un oggetto discreto, a carica illimitata, che sfrutta un network robusto e una App capace. Non è un oggetto che si usa tutti i giorni ma quando serve risulta incredibilmente utile (soprattutto per chi viaggia molto).

L’associazione con un portafoglio è comoda, in modo da “proteggere” le carte di credito ed eventualmente qualche contante da una inopportuna dipartita da parte di mani svelte, dato che lo smartphone ci avviserebbe subito aiutandoci a risolvere il maltolto.

Senza contare che entrambi sono una scelta di stile e originalità in un mondo nel quale spesso device del genere si uniformano allo stesso design oppure, come nel caso del Cipolo originale, si orientano ad un pubblico più sbarazzino mentre le soluzioni di Ekster puntano ad una clientela più matura e più esigente in termini di appeal.

Recensione Ekster Tracker Card, un GPS vestito da sera

Pro:

• Sottile e pratico
• Carica ad energia solare
• Si affianca bene ad un porta carte di credito

Contro:

• Manca l’indicatore di carica della batteria

Prezzo:

• 59,00 Dollari (Ekster Tracker Card)
• 89,00 Dollari (The Parliament Wallet), attualmente a 78,58 Euro su Amazon

Tutti i prodotti Ekster sono reperibili partendo dal sito della casa madre (dove sono presenti diversi altri articoli), alcuni sono disponibili anche via Amazon.

REVIEW OVERVIEW

Design
Facilità d'uso
Prestazioni
Qualità/Prezzo

Offerte Speciali

Su Amazon iPhone SE 2020 è già al prezzo più basso: 464 €

iPhone SE 2020 64GB al prezzo minimo: 414,99€

Su eBay comprate in forte sconto tutti gli iPhone SE: prezzo da 414 euro, 85 euro meno del prezzo Apple!
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,721FansMi piace
93,875FollowerSegui