fbpx
Home News Recensione Jooki, lo smart player MP3 per i più piccoli

Recensione Jooki, lo smart player MP3 per i più piccoli

Mettere uno smartphone nelle mani di un bimbo per l’ascolto della musica è semplice e sortisce rapidamente l’effetto di interessarlo e renderlo tranquillo ma si tratta di un’arma a doppio taglio, da una parte perché per una larga fascia d’età si tratta di un “giocattolo” inappropriato e dall’altra perché il bimbo non vorrà più che gli venga tolto.

Jooki non è la soluzione definitiva, ma offre un sistema di ascolto adatto ai più piccoli e una grande mano a genitori e nonni, che possono avere un valido aiuto mantenendo, al contempo, il controllo sullo smartphone.

Jooki, la recensione

Blue e Arancione

Esteticamente Jooki è un diffusore Wi-Fi simile ad un piccolo cuscino: la parte di diffusore, azzurra, è circondata da una cintura gommata che lo protegge dalle cadute, oltre ad un gancio, sempre in gomma, utile per posizionarlo ovunque.

Recensione Jooki, l’iPod moderno per i più piccoli

Nella parte alta trovano posto i comandi principali e l’area sensibile per i Token, che sono il cuore del sistema e sui quali torniamo tra poco, mentre nella parte sottostante trovano posto i connettori principali, dal MicroUSB per la ricarica al MicroSD sino al jack per le cuffie, per usare il diffusore come un lettore da viaggio.

Recensione Jooki, l’iPod moderno per i più piccoli
I Token permettono di selezionare la musica, pre programmata dall’App

Prima configurazione

Per iniziare serve scaricare l’App per iPhone/iPad oppure per Android e creare il proprio account al suo interno, legando il diffusore ad un network wi-fi, in modo che sia poi dipendente (anche negli aggiornamenti).

In questo modo l’App funziona in modo “banale” come diffusore per lo smartphone, che lo vede come sorgente audio di rete e può suonare le canzoni in streaming.

Ma sarebbe un peccato (visto anche il prezzo) usarlo in questo modo, se non all’occorrenza: molto meglio usare l’arma segreta di Jooki, i Token, che poi è quello che lo caratterizza di più.

Recensione Jooki, l’iPod moderno per i più piccoli
Il Token coccodrillo, oppure drago a seconda dei punti di vista

Token

All’interno dell’App possibile creare delle playlist, attingendo da diverse sorgenti: possiamo collegare una playlist di Jooki ad una di Spotify (anche free) o Dazzler, oppure scegliere una web-radio tra quelle elencate oppure indicare una traccia in streaming personale, così come caricare tracce personali dalla memoria MicroSD (nella confezione è inclusa una MicroSD da 4 GB).

Ogni playlist è associata ad un particolare Token, che sono delle raffigurazioni in plastica dalla forma e colore variabile e molto riconoscibile anche per i più piccoli (Fantasma, Volpe, Balena, Coccodrillo/Drago e Cavaliere, già inclusi nella confezione).

Cambiando Token e appoggiandolo al centro della parte superiore, Jooki lo riconosce e riproduce al volo la playlist associata, anche senza bisogno dello smartphone (che a questo punto serve ogni tanto solo per gestire le playlist).

Recensione Jooki, l’iPod moderno per i più piccoli
L’App è ben disegnata, ma per ottenere il miglior effetto, va sostanzialmente semplificata

Come funziona

L’idea dei Token è molto bella, permette a chi ascolta il tutto di essere del tutto indipendente: l’associazione è facile e il riconoscimento istantaneo, e se abbiniamo Jooki alla funzione bridge del telefono o ad un modem 4G portatile, grazie alle cuffie è possibile sfruttarlo anche in viaggio.

Detto questo, non mancano gli aspetti negativi: l’App è disegnata bene ma non è molto intuitiva. L’associazione con Spotify è macchinosa e la creazione delle playlist mostra qualche bug qua e la, così come l’upload dei brani può avvenire, da quanto abbiamo capito, via web.

Recensione Jooki, l’iPod moderno per i più piccoli
Il portale locale dopo eseguire l’upload dei brani personali

Mancano soprattutto istruzioni chiare e inequivocabili: per chi è abituato a gestire prodotti del genere il tutto non è difficile, per gli altri serve molta attenzione e una lettura attenta delle istruzioni via web, che potrebbero essere migliori (e anche in italiano).

Una volta impostato il tutto, però, Jooki funziona alla grande. Darlo in mano ai bimbi appare molto sicuro, da una parte perché non hanno possibilità di ascoltare altro che quello programmato, dall’altra perché c’è un controllo volume interessante e una costruzione resistente agli urti e all’acqua.

L’audio non è male, di certo il pubblico per cui è pensato non si lamenta: non si tratta di un diffusore ad alta fedeltà, ma è meglio di quanto ci si sarebbe da aspettare.

Recensione Jooki, l’iPod moderno per i più piccoli

Per chi è Jooki

Se siete grandicelli e volete semplicemente un diffusore bluetooth o Wi-Fi Jooki è letteralmente sprecato, anche se il gioco dei Token è carino e pratico (magari in bagno, dove non tutti i telefoni possono entrare).

Se siete genitori, nonni, zii o baby sitter, l’uso attento e consapevole di Jooki può essere una grande risorsa, anche con gli audiolibri (seppure su Spotify non ce ne sono tantissimi in Italiano) ma ad oggi non è difficile carne uno con la propria voce, che il bimbo può riascoltare tutte le volte che vuole.

Il gioco dei Token è il centro di tutto e ai bimbi piace, anche ai più grandi, non tanto per il Token in se ma per la possibilità di gestirsi da soli.

Il prezzo non è del tutto popolare, esistono molti diffusori a prezzi sensibilmente inferiori, tuttavia nessuno di essi ha queste possibilità e indipendenza, fattori da non sottovalutare che, da soli, possono concretizzare l’acquisto.

Recensione Jooki, l’iPod moderno per i più piccoli
una volta acceso, i pulsanti superiori si illuminano

Pro:

• Robusto e a prova d’acqua
• Indipendente grazie alla rete
• L’idea dei Token è buona

Contro:

• L’App è a tratti troppo complessa considerato il target
• Un po’ caro

Prezzo:

• 199,00 Euro

I lettori possono trovare Jooki direttamente dalle pagine di Amazon.it

REVIEW OVERVIEW

Design
Facilità d'uso
Prestazioni
Qualità/Prezzo

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB in forte sconto a 1319 euro; modello da 256 GB a 1049 €

MacBook Air 512 GB al minimo: solo 1289,90 euro

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB al prezzo più basso di sempre: 1289,99 euro invece che 1529.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,786FansMi piace
93,854FollowerSegui