Recensione Kindle Paperwhite 2019, è ancora il migliore degli e-reader Amazon

Leggero, resistente all’acqua e pure con lo schermo a filo: a questo prezzo è impossibile chiedere di meglio

Recensione Kindle Paperwhite 2019, è ancora il migliore degli e-reader Amazon

E’ ancora lui il best buy degli e-reader di Amazon: Kindle Paperwhite 2019, provato negli scorsi giorni dalla redazione di Macity, è il miglior lettore di ebook del colosso statunitense. I vantaggi rispetto al più economico della serie ne giustificano l’acquisto e i piccoli ma fondamentali aggiustamenti sono riusciti a perfezionare quella che già era la giusta via di mezzo capace di accontentare davvero tutti.

Com’è fatto

Chi scrive possiede da diversi anni la versione di tre generazioni fa (ve ne parlammo a suo tempo qui), che è stata presa in esame proprio per un breve confronto fianco a fianco: questo nuovo Kindle Paperwhite di decima generazione, sul mercato da ottobre 2018, porta con sé grandi rinnovamenti anche se lo si dovesse confrontare con il modello che lo precede.

La scocca posteriore resta in robusto policarbonato rivestito da una soffice patina gommata che ne migliora molto la presa – questa era l’unica critica che avevamo sollevato nella recensione del Kindle 2019 rilasciato a marzo di quest’anno, dotato di un guscio davvero scivoloso – anche se lo si impugna con una mano completamente bagnata, una condizione che tra l’altro potrebbe essere anche piuttosto comune vista la presenza dell’impermeabilità, caratteristica di cui però vi parleremo in un capitolo a parte.

Bordi, angoli e cornici sono ben modellati, con una dolce curvatura lungo tutto il perimetro che mantiene una certa specularità del dispositivo. Il vecchio Paperwhite di settima generazione presentava una bombatura con angoli sporgenti al centro dell’aria inferiore che qui invece fortunatamente sparisce, rendendolo complessivamente più comodo e piacevole da tenere in mano.

Ma la differenza più grande, visibile e percepibile nell’utilizzo quotidiano si trova davanti. Kindle Paperwhite 2019 non ha più la cornice in rilievo ma presenta invece un display a filo dell’intera copertura frontale che risulta molto più facile da pulire e dove soprattutto non si potranno più incastrare granelli di polvere lungo il bordo.

Come va

L’esperienza d’uso è la stessa di qualsiasi altro Kindle: è veloce quanto l’ultimo della serie mentre la risoluzione dello schermo, pari a 300 ppi, assicura una resa di testi e soprattutto immagini decisamente superiore rispetto a quest’ultimo.

La lettura è fluida, confortevole e il vantaggio dello schermo a filo si percepisce anche in questa fase, dove lo scorrimento tra le pagine risulta ancora più agevole e intuitivo.

La versione che Amazon ci ha concesso temporaneamente in prova è quella più completa, con modulo WiFi + 4G LTE con 32 GB di capacità, il taglio di memoria più elevato che la società propone per questo modello.

Riguardo tale spazio di archiviazione (reali sono 27 GB e spicci) si tratta di una capacità “esagerata” per un dispositivo di questo genere: 8 GB sono già più che sufficienti per archiviare un numero di libri mediamente superiore a quello che un lettore medio sarebbe in grado di leggere nell’arco della sua vita, ma di certo farà comodo a chi acquisterà fumetti o libri più pesanti (quelli contenenti un gran numero di immagini possono arrivare a pesare anche 20-30 MB) oppure utilizzerà il dispositivo per leggere anche file PDF.

Recensione Kindle Paperwhite 2019, è ancora il migliore degli e-reader Amazon

LTE, prova su strada

Più interessante è invece la presenza di connettività LTE. Amazon infatti integra a sue spese un contratto Internet 4G che può essere utilizzato per scaricare i libri acquistati o i documenti inviati al dispositivo tramite email, per navigare tra le pagine del proprio negozio di ebook, su Amazon.it (anche per comprare prodotti non inerenti al mondo dell’editoria) e su Wikipedia.

Specialmente in mobilità, ciò significa che non dovrete agganciare il Kindle ad una rete WiFi o all’hotspot improvvisato con lo smartphone per poter scaricare l’ultimo libro acquistato o andare ad approfondire un particolare argomento tramite Wikipedia.

I maggiori vantaggi si ricevono proprio con quest’ultima possibilità. Un Kindle senza connessione ad Internet infatti non può andare oltre le informazioni fornite dal vocabolario Zingarelli integrato, mentre con la connessione 4G (o 3G dove non è disponibile la rete superiore) si potranno leggere note e aggiunte prese da Wikipedia. Inoltre, nel caso si dovesse incontrare una parola in lingua straniera, basterà toccarla per poter utilizzare il traduttore incorporato.

Recensione Kindle Paperwhite 2019, è ancora il migliore degli e-reader Amazon

Con il 4G offerto da Amazon si può utilizzare anche il browser sperimentale per navigare direttamente sul portale di Wikipedia e di Amazon.it: per l’eventuale navigazione su tutti gli altri siti è richiesto invece il WiFi, necessario anche per scaricare gli aggiornamenti di sistema.

Purtroppo il 4G non può essere invece utilizzato per scaricare le pagine web convertite in versione mobi (il formato proprietario dei Kindle) tramite uno dei tanti servizi disponibili in rete (per citarne qualcuno, c’è l’estensione Send-to-Kindle ufficiale per Chrome oppure il servizio di Instapaper per la conversione degli articoli memorizzati nel proprio account): se volete usare il Kindle anche in questo senso, serve necessariamente una connessione WiFi.

Nel caso in cui decidiate di acquistare il Kindle con 4G consigliamo di attivare tale connettività solo quando serve mantenendo cioè la modalità Aereo attiva per tutta la durata della lettura, in quanto si tratta comunque di un chip che resterebbe sempre attivo e in ricerca della rete, portando di conseguenza ad un maggiore consumo della batteria.

Batteria, tra l’altro, che può arrivare a durare fino a “settimane” con una sola carica anche se tutto dipende, come dicevamo, dall’attivazione/disattivazione del 4G/WiFi ma anche dall’attivazione della luce integrata e del numero di ore di lettura giornaliere.

Impermeabilità

Come dicevamo il nuovo Kindle Paperwhite 2019 è anche impermeabile. Il maggio anomalo che stiamo vivendo nella zona in cui viviamo non ci ha permesso di portarlo in spiaggia ma non ci siamo comunque trattenuti dal provare a fargli “il bagnetto” nella vasca.

Come ci si aspetta da un qualsiasi dispositivo certificato IPX8, non ci sono assolutamente problemi nel sottoporlo al getto diretto dell’acqua del rubinetto, così come è assolutamente in grado di resistere anche a brevi immersioni in acqua fino ad un metro di profondità.

Ovviamente tutto questo non è stato pensato per permetterci di praticare contemporaneamente snorkeling e lettura ma se mai dovessimo capitare in mezzo ad una guerra di gavettoni in giardino o il Kindle dovesse per caso scivolare di mano ed affondare in piscina, sarà sufficiente passarci sopra un panno asciutto e tornerà come nuovo.

L’unico consiglio è quello di controllare bene che non sia finita dell’acqua nella presa microUSB perché il fatto che questo Kindle sia impermeabile non significa anche che sarà immune da eventuali corto circuiti nel caso si dovesse tentare di ricaricarne la batteria con la presa ancora umida.

Conclusioni

Lo abbiamo detto all’inizio e lo confermiamo anche adesso: il Kindle Paperwhite versione 2019 è il miglior Paperwhite mai creato e, se confrontato con gli altri modelli della serie, è probabilmente anche il miglior acquisto per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo.

Rispetto al Kindle più economico il sovrapprezzo è più che giustificato dalla maggiore risoluzione, dallo schermo a filo e dalla scocca anti-scivolo. Se avete già un Kindle, magari vecchio di qualche anno, e volete qualcosa di meglio, non pensateci troppo e comprate pure il nuovo Paperwhite. Anche la versione più economica, con 8 GB di capacità e solo WiFi, farà sicuramente felice il lettore digitale.

Il top di gamma della serie è una finezza per chi vuole il meglio: rispetto al nuovo Paperwhite è da preferire solo se si ritiene che la scocca in alluminio con maniglia (ed è anche super-sottile), la luce con luminosità regolabile, i pratici tasti voltapagina e lo schermo leggermente più ampio (7” contro i 6” di Kindle base e Paperwhite) siano indispensabili per l’utilizzo che se ne fa dell’e-reader.

Pro

  • Design ergonomico con dorso antiscivolo
  • Schermo a filo
  • Impermeabile
  • Risoluzione
  • Diverse combinazioni di memoria/connettività tra cui scegliere

Contro

  • 4G un po’ troppo limitato (basterebbe consentirgli il download degli aggiornamenti e la possibilità di scaricare i contenuti web convertiti tramite la funzione Send-to-Kindle di Amazon per renderne più interessante l’acquisto)

Prezzo al pubblico

Kindle Paperwhite 2019 è in vendita su Amazon a partire da 129,99 euro per la versione 8 GB WiFi che diventano 159,99 euro se si opta per il modello con 32 GB di memoria, fino ad arrivare a 229,99 euro per il più completo della serie con 32 GB e modulo 4G LTE.