Home Hi-Tech Android World Recensione Oukitel A28, smartwatch economico iOS/Android: la forza è nell'interfaccia

Recensione Oukitel A28, smartwatch economico iOS/Android: la forza è nell’interfaccia

Al di là di Apple Watch e Android Wear, sono molti gli smartwatch economici che provengono dalla Cina, in grado di abbinarsi con iOS e Android e permettere di leggere al polso le notifiche in entrata sui terminali. Macitynet ha messo alla prova Oukitel A28, che nelle sembianza sembra richiamare lo smartwatch di Asus. Ovviamente, il sistema operativo è proprietario, mancando quelle caratteristiche che invece si rintracciano su tutti gli smartwatch Android o su Apple Watch: tra tutti, l’impossibilità di rispondere ai messaggi o alle mail in entrata notificate sull’orologio.

Estetica e funzioni
A livello estetico, come già anticipato, Oukitel A28 sembra richiamare le linee di un Asus Watch, con un display rettangolare, ma con angoli leggermente smussati. Sulla cassa è presente un solo pulsante laterale, multifunzionale, che permette di accendere o spegnere il dispositivo, attivare il display o tornare alla watch face preimpostata. A proposito di facce, non sono moltissime e mostrano in realtà qualche incertezza nel software: la watch face che dovrebbe essere simile a quella di Galaxy Gear, quando impostata, presenta la scritta “company mode” sopra l’orologio, che in realtà stona un po’ e sembra essere fuori contesto.

Non essendo presente Google Now o Siri, Oukitel A28 non permette di rispondere ai messaggi dettando; presenta invece alcune risposte rapide predefinite, che possono essere inviate direttamente dall’orologio. Ad ogni modo, Oukitel A28 si distingue da molti altri smartwatch cinesi economici per via di un’interfaccia grafica piacevole, più definita e accattivante di quella presente, ad esempio su No.1 Sun 2. Il display ha una diagonale di 1,54 pollici con una risoluzione di 240×240. Nel complesso lo schermo risulta piacevole e la UI generale, questa volta, è tutt’altro che scarna, con icone quadrate ben rifinite e piacevoli alla vista. Questa caratteristica si perde un po’ quando si entra nei sotto menù o in alcune applicazioni, come ad esempio quelle per contare i passi o monitorare il sonno. In questi ultimi casi, la grafica perde l’interfaccia piacevole e colorata delle icone, per presentare soltanto scritte a schermo non troppo gradevoli. In ogni caso, tra gli smartwatch cinesi a basso costo, Oukitel A28 è quello con un OS più curato e funzionale. E’ possibile, ad esempio, scegliere lo stile di visualizzazione del menù, con una sola icona per schermata o quattro icone, un po’ come accadeva sul primo modello di Galaxy Gear.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Al di là delle piccole incertezze richiamate, l’intero OS è reattivo, spinto dal chip Mediatek MTK2502. Il touch screen è reattivo e molto più preciso rispetto ad altri orologi cinesi a basso costo, così come funzionale sembra anche il sensore del battito cardiaco posto dietro il quadrante. Durante le nostre prove l’orologio ha sempre restituito dati verosimili, anche se i per ottenere i migliori risultati è bene stringere il più possibile il cinturino e restare fermi durante la misurazione. Questa avviene in pochi secondi e anche in questo caso l’orologio si mostra piuttosto reattivo.

Notifiche

Installando l’applicazione gratuita di supporto, presente sia su Google Play che su App Store, sarà possibile abbinare immediatamente orologio e smartphone e iniziare a ricevere al polso le notifiche in entrata sul terminale. Da questo punto di vista Oukitel A28 funziona molto bene, riportando sempre con precisione e velocità i messaggi e le chiamate in ingresso sullo smartphone. Ovviamente, non si ha la comodità e immediatezza di un Apple Watch o Android Wear, dove i messaggi appaiono direttamente a schermo senza necessità di eseguire alcun tap, ma nel complesso Oukitel A28 svolge il suo lavoro. Per di più, come in molto smartphone cinesi, è presente altoparlante e microfono che permettono di gestire conversazioni telefoniche in totale autonomia, senza necessità di utilizzare lo smartphone. Di certo la funzione non sarà utilizzata per lunghe conversazioni, soprattutto in luoghi affollati o sui mezzi di trasporto pubblici, ma risulta utile in casi in di comunicazioni veloci: la voce di chi chiama viene percepita ad un volume accettabile e con una buona qualità. Le notifiche testuali in entrata, invece, riguardano la quasi totalità di applicativi installati sul dispositivo ed è possibile ricevere sull’orologio messaggi Whatsapp, Facebook, notifiche Twitter o di altri software terze parti comunemente utilizzati per chattare. Come già anticipato, però, a queste notifiche non sarà possibile rispondere in alcun modo, dovendo necessariamente farsi riferimento allo smartphone.

oukitel

Punti deboli

Dove in realtà l’orologio pecca maggiormente è la qualità del cinturino e il connettore di ricarica. Quanto al primo elemento si percepisce subito che non si tratta di materiale qualità elevata e, dopo qualche tempo, potrebbe iniziare a dare qualche fastidio. Fortunatamente si tratta di cinturini standard, che con un cacciavite e un po’ di pazienza è possibile sostituire, per rendere più confortevole l’utilizzo dell’orologio stesso. Quanto al connettore di ricarica, invece, la basetta presente all’interno della confezione, alla quale deve essere agganciato l’orologio per effettuare la ricarica, sembra “intrappolare” completamente lo smartwatch, risultando difficoltosa la successiva rimozione. Il sistema di ricarica, dunque, è scomodo, e ci vorrà un po’ di forza ogni volta che si dovrà sganciare l’orologio dalla base.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Quanto all’autonomia della batteria è piuttosto soddisfacente, ma non possiamo gridare al miracolo. Quando l’orologio è disconnesso dallo smartwatch può durare anche due giorni, ma con abbinamento si riesce soltanto a coprire l’intera giornata. La batteria, inoltre, viene messa a dura prova dall’opzione di wake up automatico: se attiva, illuminerà lo schermo ad ogni rotazione del polso. Si tratta di una funzione molto utile e che funziona prontamente, forse un po’ troppo, dato che lo schermo tenderà ad accendersi ad ogni minima sollecitazione del braccio. Da un lato è un bene, perché ad ogni rotazione del polso l’orologio il 100% delle volte accenderà il display e mostrerà l’orario, ma in alcuni frangenti il meccanismo si rivela troppo sensibile: durante la guida in moto o in macchina, ad esempio, l’orologio rimarrà acceso per la maggior parte del tempo, senza una reale necessità.

Conclusioni

Oukitel A28 è uno degli smartwatch economici, compatibile allo stesso tempo con iOS e Android, più curati dal punto di vista dell’interfaccia grafica. Presenta molte funzioni interessanti, come la possibilità di effettuare chiamate senza dover tenere in mano lo smartphone, o la misurazione del battito cardiaco. Le notifiche funzionano bene, ma al momento di rispondere l’orologio ricorda di essere di fronte ad una periferica economica, che non può certo assolvere a tutte le funzioni di un Apple Watch o un Android Wear. Inoltre, la nota dolente arriva per le funzioni fitness o di monitoraggio del sonno: queste devono essere attivate manualmente dall’utente, non registrando automaticamente alcun dato.

Oukitel A28 si acquista su GearBest al prezzo di 52 euro circa, nella diversa colorazione gold o silver.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

PRO

– compatibile con iOS e Android

– interfaccia grafica dei menù curata

– altoparlante e microfono incorporati

– qualità del display e touchscreen buona

CONTRO

– cinturino di scarsa qualità

– base di ricarica piuttosto scomoda

– traccia i dati fitness solo manualmente

Offerte Speciali

Arricchite il Mac o l’iPad con gli sconti: Magic Trackpad a 110,95 € e Magic Keyboard a 125,99 €

Black Friday: per Magic Trackpad uno sconto di quasi 30€

Su Amazon arriva in sconto la Magic Trackpad in ribasso di quasi 40 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,954FansMi piace
93,810FollowerSegui