Recensione PB5200CS EasyAcc, la batteria giusta per i nuovi phablet

Macitynet mette alla prova la batteria PB5200CS di EasyAcc. L'alimentatore ideale, sulla carta, per i nuovi phablet. Ecco come va questo accessorio che costa solo 15,99 euro su Amazon.

Una batteria che mette in sicurezza la vostra giornata di lavoro con iPhone 6 Plus o uno qualsiasi dei nuovi phablet? Potrebbe essere la PB5200CS di EasyAcc, un accessorio prodotto da una delle più note aziende di Amazon nel mondo delle batterie esterne di emergenza.

Quella, che abbiamo messo alla prova in questi giorni, si distingue da molte altre batterie simili per una certa cura nel design, anche se tutta la parte esterna è in plastica (lucida), e per lo sforzo di “impacchettare” in un case relativamente piccolo e compatto e anche leggero (135 grammi), un accumulatore capace di andare incontro alla ricarica completa della maggior parte dei dispositivi mobili oggi in commercio. I 5200 mAh nominali, secondo le nostre prove, si trasformano in circa 4800 mAh. Nella prova ricarica vera e propria, la batteria si colloca su un livello discreto: serve complessivamente, 3458 mAh, lasciando per strada, per la nota inefficienza che caratterizza tutti questi accessori, un 25% di carica. Ricordiamo che un iPhone 6 Plus ha 2915 mAh di capacità, come dire che saremo in grado di ricaricare traquillamente il più esoso in termini di capacità di batteria dei dispositivi Apple. Nel caso di un iPhone 6 potremo ricaricare la batteria quasi due volte visto che la capacità di qust’ultimo telefono è di 1810 mAh.

Nel corso della nostra prova abbiamo anche misurato la velocità di ricarica della batteria che è il vero punto debole. Nonstante i 2 Ah dichiarati, che se rispettati permetterebbero di ripristinare interamente la carica in circa tre ore, la PB5200CS in realtà non va mai sopra gli 1,3 Ah, come la maggior parte delle batterie con ricarica Micro USB del resto. Per questa ragione ci vogliono circa 5 ore per ripristinare interamente la carica della batteria interna. Fortunatamente la scarica attraverso la porta USB rispetta invece le specifiche quasi alla lettera: un iPhone assorbe 1,8A al picco, quasi quanto sarebbe in grado di fare alimentadosi da una presa da muro.

La batteria integra anche un LED che può essere utile per trasformare la batteria in una torcia elettrica. Si impugna infatti facilmente grazie alla forma ergonomica. La luce non è molto potente, ma basta e avanza per diventare una fonte d’emergenza per trovare un oggetto smarrito al buio o infilare la chiave nella toppa.

La PB5200CS è quindi consigliabile a tutti coloro che cercano una batteria quasi tascabile, che sta comodamente in una borsa o una borsetta e che è in grado di fornire una riserva di energia per mettere in sicurezza una giornata di lavoro, con telefonate e navigazione molto intensiva, di qualunque telefono anche tra i più recenti. Per dimensioni e peso la batteria di EasyAcc è sicuramente un validissimo compromesso nello scenario degli accumulatori d’emergenza. L’unica accortezza in fase di valutazione di acquisto è nella durata della ricarica, che potrebbe essere più lunga di quella di altre concorrenti anche di pari capacità.

Ottimo il prezzo: solo 15,99 euro.