fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Recensione range extender WiFi 6 Tp-Link RE505X

Recensione range extender WiFi 6 Tp-Link RE505X

Esistono diversi dispositivi che consentono di estendere la copertura della rete WiFi, una necessità per chi è alla ricerca di un modo per avere una connessione più stabile dove il segnale del Router è debole, chi lavora in smart working e ha bisogno di un segnale potente nello studio di casa, ma anche chi, più fortunato, vuole godersi il clima primaverile nel proprio giardino senza rinunciare a restare connesso. La necessità è sentita anche da molte attività commerciali, ormai consapevoli di quanto una rete veloce e affidabile sia strategica per il proprio business, e che spesso hanno bisogno di ampliare la rete Wi-Fi del proprio Router al fine di coprire ambienti di ampie dimensioni.

Esistono vari dispositivi ma l’extender RE505X di Tp-Link che abbiamo avuto modo di provare si distingue da altri prodotti per vari motivi. Questo prodotto supporta lo standard Wi-Fi 6 di ultima generazione, che rispetto allo standard precedente offre prestazioni fino a 4 volte superiori. La tecnologia AX1500 dual band permette di raggiunge fino a 1.201 Mbps in 5GHz e 300Mbps in 2.4GHz. Di seguito specifiche e caratteristiche del prodotto che abbiamo avuto modo di provare.

Recensione range extender WiFi 6 Tp-Link RE505X

Contenuto della confezione

All’interno della confezione troviamo solo il prodotto vero e proprio e alcuni semplici fogli con veloci spiegazioni su come effettuare la prima configurazione. Il prodotto è di dimensioni generose (74.0×46×124.8 mm), con spina italiana e si installa facilmente in una presa a muro. Sul lato sinistro è presente una porta Gigabit ethernet; sul lato destro il pulsante WPS e il foro per l’eventuale reset. Le antenne esterne (non rimovibili) sono già installate. Sul lato destro troviamo quattro LED (alimentazione, segnale, rete 2.4GHZ, rete 5GHz). Il LED che segnala la Wi-Fi cambia (blu, rosso o spento) in base alla qualità o presenza/assenza di connessione. I LED, se non graditi, possono essere disattivati.

Configurazione

La configurazione può avvenire in vari modi. Noi abbiamo collegato l’extender ad una presa di corrente, scaricato l’app Teher per iPhone (c’è anche per Android) e seguito i semplici passaggi indicati.

In alternativa all’app per iOS/iPhone è possibile collegarsi alla rete “Tp-link extender” ed effettuare la configurazione con un qualunque browser digitando l’indirizzo 192.168.0254 e seguendo dal browser i vari passaggi, simili a quelli già visti con altri dispositivi di questo tipo: si seleziona la rete attuale (quella che si vuole estendere), si indica la password, si impostano i nomi per gli SSID estesi a 2,4GHz e 5GHz e si conferma il riavvio del dispositivo. È tutto pronto in pochi minuti e passaggi alla portata di chiunque.

Recensione range extender WiFi 6 Tp-Link RE505X

Al termine del riavvio è possibile riposizionare l’extender per ottimizzare copertura e prestazioni WiFi. È consigliabile posizionare l’extender circa a metà strada fra il nostro router e la zona WiFi non coperta. Ovviamente la posizione scelta deve essere all’interno dell’area coperta dalla rete principale. Se si scollega il dispositivo per collegarlo ad una diversa presa di corrente, bisogna attendere un paio di minuti prima di fare prove. È ad ogni modo possibile comprendere facilmente quando l’extender è pronto perché un LED dedicato (“Signal”) diventa di colore azzurro; se il LED non si accende bisogna riposizionare l’extendere più vicino al router per ricevere un segnale migliore.

Recensione range extender WiFi 6 Tp-Link RE505X

Il software di gestione integrato

Il web server integrato offre diverse funzionalità. È possibile visualizzare una dashboard con le informazioni e lo stato corrente della rete e avere una visuale immediata dei vari dispositivi connessioni.

Dalla sezione “Wireless” è in qualsiasi momento possibile cambiare le impostazioni della rete host, nome e password della rete 2,4GHz e 5GHz. Dalla sezione “Rete” modificare indirizzo IP, DNS, impostazioni relative a server DHCP, visualizzare i clienti DHCP. Di default l’extender è configurato come server DHCP per fornire la configurazione a TCP/IP a tutti i client che sono connessi all’extender nella LAN dal pool di indirizzi IP. I più esperti possono cambiare vari parametri. Tra le funzionalità più interessanti, la possibilità di pianificare l’accensione definendo un orario nel quale l’extender sarà spento (utile per ridurre i consumi energetici). Comoda anche la possibilità di regolare il livello di copertura WiFI dell’extender da minimo a massimo, il controllo degli accessi (per autorizzare o bloccare l’accesso alla rete estesa da parte di computer specifici o altri dispositivi). È possibile specificare se attivare o no la modalità “High Speed”: disabilitando una frequenza per garantire le massime performance e supportare applicazioni come per il gioco online e la visione di film HD: se tutti i dispositivi sono connessi ad un’unica frequenza (2,4GHz o 5GHz) è possibile migliorare le performance della rete WiFi.

La sezione “Strumenti di sistema” del web server integrato permette di scegliere se attivare o no i LED, aggiornare il firmware, effettuare un backup/ripristino delle impostazioni, modificare la password dell’utente amministratore, visualizzare i log di sistema (le attività più recenti del router, con log che è possibile salvare o inviare via mail).

OneMesh ed Ethernet

Il supporto alla tecnologia OneMesh di TP-Link permette di abbinare i range extender ad un router OneMesh per creare una rete wireless unificata, con medesimo SSID, per connessioni ancora più fluide e senza interruzioni di segnale e una gestione di rete semplice e rapida. La porta Gigabit Ethernet presente sull’extender è utile per collegare dispositivi via cavo o crear punti di accesso wireless (modalità Access Point). La porta Ethernet è comoda per connettere alla rete WIFi dispositivi che hanno solo una connessione Ethernet, ad esempio lettore Blu Ray, console di gioco, DVR o smart TV.

Il servizio tp-Cloud

Il servizio Tp-Link Cloud permette di gestire da remoto la nostra rete tramite l’app Tether, ottenere notifiche sugli aggiornamenti firmware e altro. Per sfruttare questo servizio è necessaria la registrazione sul sito del produttore.

Conclusioni

È un ottimo prodotto: facile da configurare, efficiente e completo di tutto quanto si possa desiderare. L’abbiamo installato al secondo piano di una casa con sei vani con pareti spessi Nel lungo periodo nel quale lo abbiamo testo le connessioni sono sempre risultate stabili e veloci collegando Mac, PC, iPad, iPhone, FireTV. La velocità media misurata è stata tra gli d 80 e i 100 Mbps con la banda 5 Ghz e mediamente di circa 20 Mbps con la 24GHz. Ovviamente molto dipende dal router usato come “fonte” per la connessione ma l’esperienza d’uso per noi si è rivelata estremamente positiva.

Pro

  • Semplicissimo da configurare
  • Prestazioni elevate
  • Garanzia Tre anni

Contro

  • Dimensioni generose
  • Assenza di presa passante (impossibile usare la presa elettrica per altri scopi)

Prezzo al pubblico

Su Amazon nel momento in cui scriviamo l’extender TP-Link RE505X è venduto 90,63 euro; sullo stesso sito è in questo momento possibile trovare quasi allo stesso prezzo anche il modello RE605X; quest’ultimo offre lo standard Wi-Fi AX1800, che raggiunge fino a 1.201 Mbps in 5GHz e 574Mbps in 2.4GHz, garantendo una latenza ridotta e prestazioni elevate anche in ambienti con alta densità di dispositivi wireless connessi. RE505X ha invece Wi-Fi AX1500, che arriva ad ogni modo fino a 1.201 Mbps in 5GHz e 300Mbps in 2.4GHz.

 

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,799FansMi piace
92,895FollowerSegui