Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Recensione Router D-Link COVR-1102, sistema Home Mesh WiFi

Recensione Router D-Link COVR-1102, sistema Home Mesh WiFi

I sistemi mesh sostituiscono la tradizionale soluzione ripetitore WiFi + router, consentendo di creare un’unica rete WiFi veloce e stabile in tutta la casa permettendo collegare tanti dispositivi contemporaneamente, eliminando i punti ciechi e le perdite del segnale Wi-Fi con un’unica semplice soluzione. Il sistema mesh garantisce la connessione rapida di tutti i dispositivi, anche durante operazioni che consumano molti dati, come lo streaming HD e le videochat simultanee.

D-Link ha a listino diversi prodotti di questa categoria e uno dei sistemi che abbiamo avuto modo di provare recentemente è COVR-1102, sistema che domestico che offre copertura Wi-Fi mesh per l’intera casa, integra il controllo “intelligente” della banda intelligente, tecnologie roaming e MU-MIMO con velocità di banda fino a 1,2 Gbps (Dual-band AC1200). Di seguito caratteristiche e dettagli vari.

Contenuto della confezione

All’interno della confezione troviamo due “Covr Point”, due scatolotti (92x92x92mm, peso 197 g) adatti a qualsiasi ambiente, secondo il produttore in grado di offrire una copertura Wi-Fi fino a 325 m2; troviamo poi due alimentatori, un cavo ethernet e un semplice foglio con le istruzioni.

I due Covr Point sono identici. Sul retro di ognuno di questi troviamo: il pulsante on/off, il connettore WAN , il connettore Gigabit Ethernet e l’attacco per l’alimentatore. Nella parte inferiore è presente un minuscolo foro per il ripristino dell’unità alle condizioni di fabbrica.

I dispositivi supportano WAN wireless IEEE 802.11 a/g/n/ac, presentano dei LED di stato (nella parte superiore) e integrano due antenne interne dyal-band; con due unità, il produttore indica possibile una copertura fino a 325 m2.  Per espandere la rete, basta semplicemente aggiungere altri COVR-1102 Point; questi ultimi collaborano tra di loro e si ottimizzano in modo autonomo garantendo la connessione al Covr Point più vicino e consentendo di ottenere sempre ottime prestazioni della rete grazie alla tecnologia MU-MIMO. L’utente non si accorge di nulla: basta connettersi alla rete Covr una sola volta, e rimane collegato anche mentre si sposta in giro per casa.

Oltre al modello COVR-1102, Dlink offre modelli quali COVR‑1103 (3 Covr Point) per gestire fino a 464m2 e COVR‑1102 x2 (4 Covr Point) per gestire fino a 607 m2.

Recensione D-Link COVR-1100, sistema Home Mesh WiFi

Prima configurazione

I Covr Point vengono forniti già associati e sono completamente funzionanti non appena vengono estratti dalla confezione: basta semplicemente attaccarli a una presa di corrente per iniziare ed effettuare la prima configurazione usando l’app Wi-Fi Mobile gratuita per iOS o Android, o – in alternativa – seguire la procedura guidata di configurazione basata sul web per ricevere assistenza durante l’intero processo.

Noi abbiamo effettuato la prima configurazione con l’app per iPhone e l’uso è semplicissimo: si avvia l’app, si accettano le condizioni d’uso, si accetta se ricevere o eventuali notifiche; a questo punto è possibile premere “+” per installare il nuovo dispositivo, individuare il codice AR sotto uno degli scatolotti, e configurare o estendere la rete. A questo punto basta collegare un’estremità del cavo Ethernet nella porta “Internet” in uno dei dispositivi, l’altra estremità del cavo nel modem e proseguire, seguendo passo dopo passo le semplici istruzioni a video. Al termine della configurazione è possibile posizionare il dispositivo restante nell’area in cui sarà maggiormente necessario il WiFi. Altri punti funzionano meglio quando non sono distanti più di due ambienti. Il produttore consiglia ovviamente a questo proposito di limitare il numero di ostacoli e di pareti. Il setup è in ogni caso banale e in pochi minuti si configura la WiFi. Altri dispositivi possono essere connessi alla rete WiFi utilizzando il nome WiFi e la password indicata in fase di configurazione.

Funzioni avanzate

I più esperti possono modificare le impostazioni e indicare ad esempio account Amazon Alexa o Google Assistant per controllare il dispositivo con questi servizi.

Tutte le impostazioni possono essere modificate anche da un qualsiasi browser accedendo all’indirizzo di default (192.168.100.1) e indicando la password dell’utente amministratore (impostata in fase del primo setup).

Dall’app o dal server web integrato è possibile configurare le impostazioni della rete locale per il router, incluso l’indirizzo IP utilizzato per accedere all’interfaccia di configurazione, modificare impostazioni avanzate quali Server DHCP, velocità porta WAN, ecc. Il “motore” QoS consente di assegnare priorità al traffico di rete per stabilire quali dispositivi devono essere prioritari rispetto ad altri. È ad esempio possibile impostare una priorità inferiore per un computer che scarica file rispetto ad un laptop che riproduce film in streaming in modo da evitare che i download occupino tutta la larghezza di banda causando interruzioni durante la riproduzione di film in streaming.

Come firewall è possibile impostare diverse funzionalità per proteggere la rete da attacchi. È possibile modificare voci quali DMZ, Regole IPv4 e Regole IPv6 per visualizzare le impostazioni relative alla funzionalità corrispondente. Non mancano funzioni per l’inoltro porte (per aprire le porte del router e reindirizzare il traffico di tali porte a un dispositivo specifico della rete), utile per applicazioni, giochi o servizi specifici: è possibile immettere singole porte (80, 68, 888), intervalli di porte (100-150) o combinazioni di singole porte e intervalli (1020-5000, 689).

I genitori apprezzeranno i filtri web, opzione che consente di configurare un elenco di siti ai quali concedere o meno l’accesso tramite la rete.

Altre funzioni avanzate riguardano le route statiche e determinano la modalità di spostamento dei dati all’interno della rete. Il DNS dinamico consente di utilizzare un nome di dominio facile da ricordare, ad esempio www.[NomeDominio].com per raggiungere l’indirizzo IP assegnato dinamicamente del router. Utile anche la funzionalità VPN dinamica, per creare un profilo per l’accesso remoto protetto a una rete locale LAN (Local Area Network). È possibile utilizzare questo profilo per configurare altri dispositivi da connettere alla rete LAN tramite un tunnel VPN protetto.

Utile la sezione log di sistema (la registrazione di eventi) che è possibile ricevere anche via mail e le statistiche sui dati trasmessi e ricevuti dal router tramite Internet, nonché tramite le reti cablate (LAN) e wireless.

Il dispositivo è in grado di rilevare automaticamente gli aggiornamenti firmware. È anche possibile configurare i dispositivi per mantenerli automaticamente aggiornati, in modo da poter sempre usufruire delle funzionalità più recenti.

Dalla sezione amministrazione è possibile salvare la configurazione e configurare il riavvio automatico (mai, giornalmente, settimanalmente).

La sezione D-Link Cloud Service consente l’integrazione di servizi di terzi per il dispositivo attraverso il cloud. Da qui si possono visualizzare le informazioni dell’account associato all’account D-Link Cloud del dispositivo. Utile, infine, la possibilità di attivare/disattivare il LED di stato.

Conclusioni

Questo sistema garantisce ottima copertura per l’intera casa; le funzionalità base sono alla portata di tutti e quelle avanzate offrono tutto ciò che i più esperti possono desiderare. Da apprezzare anche la connessione Backhaul Ethernet consente di creare una connessione diretta tra il router e il “satellite”; di conseguenza, il router e il “satellite” possono comunicare senza utilizzare la larghezza di banda WiFi.

Pro

  • Configurazione guidata semplice usando l’app app Wi-Fi Mobile di D-Link
  • Possibile comandare le funzionalità̀ del router con la voce, utilizzando Alexa o l’Assistente Google
  • Funzioni per controllare acceso a Internet con controlli genitori basati sui profili

Contro

  • Alcune “sbavature” nella traduzione italiana dell’app.

Prezzo al pubblico

Oltre alle interessanti caratteristiche tecniche, il grande punto di forza è indubbiamente il prezzo. Il kit con due COVR 1100 (D-Link COVR 1102) nel momento in cui scriviamo è disponibile su Amazon a 79€, un prezzo decisamente interesante e inferiore a quello di molti soli router con caratteristiche decisamente inferiore.

Offerte Speciali

AirPods 2 con custodia a ricarica wireless al prezzo minimo: 196,90 €

AirPods 2 quasi a metà prezzo e al minimo storico, 99 euro

Su Amazon gli AirPods 2 senza custodia di ricarica wireless vanno al minimo storico: solo 99 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,939FollowerSegui