Ricarica veloce di iPhone 8, 8 Plus, X, XS, XS Max e XR: tutto quel che vi serve sapere

Ricarica veloce di iPhone 8, 8 Plus, X, XS, XS Max e XR: tutto quel che vi serve sapere

Se vi state chiedendo come funziona la ricarica veloce di iPhone 8 e iPhone 8 Plus, ecco in un solo articolo tutto quello che vi serve sapere, dal funzionamento alle alternative ai prodotti Apple

Gli iPhone 8 e iPhone 8 Plus insieme a X, XS, XS Max e XR supportano la carica wireless con caricabatteria Qi e basi wireless compatibili in vendita separatamente, ma esiste anche la possibilità di una ricarica veloce con alimentatori Power Delivery  modalità che consente di ricaricare il dispositivo fino al 50% in 30 minuti sfruttando un alimentatore USB-C Apple come quello in dotazione con i MacBook con porta di questo tipo (modello A1540 da 29W, modello A1718 da 61W e modello A1719 da 87W).

La ricarica veloce è permessa dallo standard USB-Power Delivery (USB PD) che consente di superare alcune limitazioni dell’USB nella capacità di alimentazione, diventando una fonte di alimentazione con un assorbimento o un’erogazione fino a 100 W (5 A a 20 V). Le specifiche USB PD sono aggiuntive a USB 3.1 e USB-C e sono comprese in ogni caso. I sistemi possono essere conformi a USB 3.1 e non soddisfare le specifiche USB PD o USB-C.

Come abbiamo già spiegato per caricare velocemente i modelli di iPhone citati nel titolo con un alimentatore USB-C è necessario il cavo da USB-C a Lightning, un alimentatore Apple USB-C da 29W, 61W o 87W o, in alternativa a quest’ultimo, un alimentatore USB-C compatibile  con supporto alle specifiche USB Power Delivery (USB-PD).

All’interno della confezione degli iPhone Apple continua a includere l’alimentatore USB da 5 watt che non consente di eseguire la ricarica veloce. Se possedete un iPad con alimentatore da 10 o 12 watt, potete usare anche questi per ricaricare un po’ più velocemente gli iPhone ma la velocità massima si ottiene con gli alimentatori USB-C da 29 watt (14.5 volt / 2 ampere) e molto probabilmente, questa è una prova ancora da fare, non serve usarne uno da 87W perché iPhone non sarà in grado di superare l’assorbimento di 30W.

Sul mercato ci sono numerosi alimentatori che sono in grado di operare secondo le specifiche Power Delivery e fornire 30W. Uno che abbiamo avuto modo di testare è l’eccellente Anker Premium, che fornisce anche 4 porte USB ad alte prestazioni, costa 34,99 euro ma offre il massimo in fatto di flessibilità, sicurezza e prestazioni.

anker power delivery

Sempre ottimo e molto economico (solo 26,99 euro) è il Dodocool da 4 porte  USB e una porta Type-C con Power Delivery.

Se si vuole invece qualche cosa di compatto e ancora più economico, è da tenere in considerazione l’AUKEY USB C Caricabatterie da Muro con Power Delivery 3.0 18W . Costa solo 15,99 euro.

Ricarica veloce di iPhone 8, 8 Plus, X, XS, XS Max e XR: tutto quel che vi serve sapere

 

Ricarica veloce di iPhone 8 e iPhone 8 Plus
Sulla parte inferiore degli alimentatori USB-C di Apple è indicata la potenza in W

Per usare gli alimentatori più potenti occorre acquistare un cavo opzionale da USB-C a Lightning: Apple propone un modello da 1 metro a 29 euro e anche un cavo da 2 metri a 39 euro. In questo caso però purtroppo non abbiamo soluzioni alternative da consigliare visto che

Sul mercato ci sono cavi Type-C su Lightning, ma nessuno di questi è certificato (e quindi si corrono seri rischi) e soprattutto nessuno viene presentato come compatibile con Power Delivery quindi con la tecnologia necessaria per trasferire velocemente la carica. Si tratta di cavi generici che portano la stessa energia di un cavo USB: 12W massimi, 2,4A e 5V.

Per tutte le notizie i prodotti con Power Delivery vi rimandiamo a questa pagina di Macitynet.