fbpx
Home Macity Curiosità Rimbambiti da Facebook, l’uso eccessivo diminuisce la salute fisica e mentale

Rimbambiti da Facebook, l’uso eccessivo diminuisce la salute fisica e mentale

Questa volta non è una notizia fasulla acchiappa click: uno studio universitario rigoroso pubblicato sull’autorevole Harvard Business Review rileva che all’aumentare del tempo di utilizzo di Facebook si verifica un calo, anche prevedibile, in termini di salute fisica, mentale e in generale del benessere. Come numerose altre ricerche di questo tipo anche il nuovo studio parte dal presupposto che una vita sociale più intensa contribuisce al benessere psicofisico delle persone. In questa ottica però la vita social su Internet non sembra produrre i benefici effetti di una vita sociale nel mondo reale anzi, è esattamente il contrario.

Già ricerche precedenti hanno determinato una correlazione tra l’uso intenso di Facebook e una riduzione dei rapporti viso a viso, calo del tempo dedicato ad altre attività, aumento di comportamenti sedentari per dedicare più tempo allo schermo, dipendenza da Internet e anche un calo dell’autostima. Quest’ultimo è dovuto al confronto sfavorevole sui social online, dove la maggior parte delle persone pubblica foto, post e momenti accuratamente scelti per mostrarsi al meglio, generando senso di inadeguatezza e inferiorità negli utenti più accaniti di  Facebook.

rimbambiti da facebook 2
Il nuovo studio si spinge oltre perché è stato effettuato su un campione di 5.200 persone analizzando dati sia per la vita social su Facebook che sulle relazioni sociali nel mondo reale, questo per tre tranche di dati su un periodo di due anni, quindi non solo un sondaggio estemporaneo. Per l’uso di FB sono stati rilevati i Mi Piace assegnati ai post di altri, creazione e pubblicazione di post personali e click sui link. Per la valutazione del benessere i partecipanti hanno risposto a domande sulla qualità della loro vita, incluse auto dichiarazioni su salute fisica e mentale, oltre a indicare l’indice di massa corporea (BMI). Lo studio inoltre ha preso in esame anche la vita sociale nel mondo reale chiedendo ai partecipanti di indicare fino a 4 amici con cui discutono argomenti importanti e fino a 4 amici con cui trascorrono il tempo libero.

I risultati dello studio dimostrano che esiste una correlazione positiva con la vita sociale reale, che diventa invece negativa per la vita social su Facebook, in modo particolare con conseguenze negative sulla salute mentale. All’aumentare dei Mi Piace e dei click sui link di Facebook in un anno per un determinato soggetto, corrisponde una diminuzione della salute fisica, mentale e del benessere generale l’anno successivo, inclusa una diminuzione della soddisfazione di vita. I ricercatori evidenziano i risultati ottenuti ma non possono ancora spiegare in dettaglio perché ciò avvenga. In generale mentre studi precedenti indicavano il tempo speso sui social come irrilevante, mentre contava più la qualità delle interazioni social, ora sembra che anche il tempo trascorso contribuisca alla diminuzione del benessere.

Ma se campione esteso, metodologia di ricerca e risultati possono convincere, le conclusioni finali sono disarmanti. Gli studiosi rilevano che durante il tempo trascorso davanti allo schermo l’utente dei social può essere tratto in inganno e avere l’impressione di stabilire interazioni sociali significative, cosa che in realtà non avviene. I ricercatori sostengono che da questo studio emerge che la qualità e la natura dei contatti e delle relazioni sociali su Facebook e su internet non è un sostituto delle interazioni nel mondo reale di cui tutti abbiamo bisogno per una vita salutare. Una conclusione a cui, secondo il parere di chi scrive, ci si poteva arrivare con un dispendio inferiore di energie e denaro, semplicemente scambiando due chiacchiere con un amico al bar.

rimbambiti da faceook 740

Offerte Speciali

iPhone 8 64 GB in sconto: solo 480 € su Amazon

Risparmiate su iPhone 8 64 GB: solo 480 €

Su Amazon iPhone 8 scende al prezzo più basso di sempre. Lo pagate solo 480 euro, 80 euro meno del prezzo Apple
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,429FansMi piace
95,258FollowerSegui