SEAT inaugura la consegna di ricambi via drone

Per la prima volta in Spagna, due società lanciano un innovativo servizio usando i droni in modo da garantire la consegna dei ricambi in soli 15 minuti.

SEAT inaugura la consegna di ricambi via drone

Lo stabilimento SEAT di Martorell è il primo impianto spagnolo a ricevere componenti tramite la consegna via drone. In collaborazione con Grupo Sesé, la casa automobilistica spagnola vanta un servizio pioneristico che collega il centro logistico di Sesé ad Abrera con lo stabilimento SEAT di Martorell utilizzando i droni.

Il primo servizio di consegna di ricambi tra i due impianti di produzione per mezzo di droni in Spagna è già stato ufficialmente realizzato a Martorell qualche giorno fa,e proseguirà con la consegna di volanti e airbag alle linee di assemblaggio SEAT. Il progetto pilota, in corso sotto la supervisione dell’Agenzia spagnola per la sicurezza e la sicurezza aerea (AESA), continuerà in fase sperimentale con diversi voli al giorno.

L’aggiunta di droni secondo la Casa automobilistica migliorerà la flessibilità delle linee di produzione con consegne veloci fatte coprendo la distanza di poco più di due chilometri che separa le due strutture in appena 15 minuti (contro i 90 minuti richiesti dal processo attualmente svolto con i camion).L’operazione via drone mira a poter velocizzare le consegne, migliorando così l’efficienza sulle linee di produzione.

SEAT inaugura la consegna di ricambi via drone

Questa innovazione è inquadrata nell’impegno che l’azienda chiama Industry 4.0. La casa sta affrontando un ambizioso processo di trasformazione volto a rendere lo stabilimento produttivo di Martorell più intelligente e ulteriormente digitalizzato e connesso, al fine di migliorare efficienza,f lessibilità e sostenibilità. La consegna con droni comporta inoltre una riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al trasporto su camion, perché dotati di batterie ricaricate utilizzando energia rinnovabile.

SEAT sta attraversando un processo di trasformazione per diventare uno stabilimento “intelligente”. Tra gli esempi di questa trasformazione spicca la pianificazione della catena di approvvigionamento attraverso strumenti di simulazione, così come l’utilizzo d isistemi intelligenti di picking e di navigazione autonoma.

Inoltre, l’azienda ha introdotto strumenti di big data e intelligenza artificiale per monitorare e controllare in tempo reale le principali strutture e infrastrutture della catena di fornitura. L’innovazione dei processi logistici è stata recentemente riconosciuta con un premio nella categoria digitalizzazione della supply chain dall’International Logistics Exhibition (SIL), tenutos ia Barcellona a fine giugno alla presenza dal Re Filippo VI.

SEAT Componentes, uno dei tre centri di produzione del marchio spagnolo insieme a Martorell e Barcellona, ha recentemente iniziato la produzione del nuovo cambio MQ281 del Gruppo Volkswagen. Questo nuovo cambio a sei marce saràutilizzato dai brand SEAT, Volkswagen, Audi e .KODAe la sua capacità massima di produzione ammonta a 450.000 unità all’anno.

Situato a El Prat de Llobregat, nei pressi dell’aeroporto di Barcellona, l’impianto si distingue per essere altamente integrato e produce tutti i pezzi in alluminio oltre a ingranaggi e alberi e per i quali dispone di impianti di fusione, lavorazione, assemblaggio e banco prova. Nel 2018, ha prodotto quasi 700.000 trasmissioni MQ200, esportando il 56% della produzione.

SEAT Componentes è una delle nove strutture dedicate alla produzione di cambi che il Gruppo Volkswagen ha in tutto il mondo insieme a quelle di Kassel (Germania), Vrchlabi e Mladá Boleslav (Repubblica Ceca), Córdoba (Argentina) e Anting, Dalian, Tianjin e Changchun (Cina). Si sviluppa su una superficie di 155.000 metri quadri e conta un organico di oltre 1.000 dipendenti.

Su Macitynet trovate tutte le notizie sull’innovazione per la mobilità nella nostra sezione ViaggiareSmart.