SenseFly e AirMap partner per la fornitura di sistemi di sicurezza per droni commerciali

Di rilievo la partnership tra SenseFly e AirMap, per la fornitura di sistemi di sicurezza per droni commerciali; volano in autonomia, mappano il territorio e inviano messaggi di sicurezza agli aeroporti.

Anche se al giorno d’oggi i droni hanno invaso il campo hobbystico e sono presenti nelle mani degli utenti per divertimento, esiste un lato parallelo, dove i droni diventano strumento di lavoro per la mappatura del territorio. A tal fine rilievo assume la partnership tra SenseFly e AirMap, per la fornitura di sistemi di sicurezza per droni commerciali.

senseFly, primo produttore al mondo di droni per mappatura e sussidiaria di Parrot Group, e AirMap, piattaforma rivolta all’industry dei droni e leader nella fornitura di dati e servizi per la gestione dello spazio aereo, annunciano la propria partnership finalizzata alla fornitura di sistemi di sicurezza avanzata per droni commerciali. Da oggi, i droni ad ala fissa senseFly eBee, che richiamano forme e dimensioni di Parrot Disco, oltre ai quadricotteri Albris, potranno usufruire dei servizi della piattaforma AirMap che saranno direttamente integrati all’interno del software di volo senseFly eMotion e del software per la gestione dei dati.

In questo modo, gli operatori professionisti e i rispettivi droni potranno accedere ad informazioni strategiche e tool specifici per svolgere operazioni in totale sicurezza. In questo modo, i sensori di senseFly inizieranno a sfruttare gli strumenti e le soluzioni di pianificazione di volo di AirMap per la Gestione del traffico senza pilota, inclusa la tecnologia che permetterà ai droni senseFly di inviare avvisi di volo digitali a più di 125 aeroporti.

Le società rappresentano un marchio di sicurezza nel campo e i droni professionali per l’imaging aereo di sensFly hanno volato quasi 400.000 voli di successo fino ad oggi, tracciando oltre 49 milioni di ettari in sette continenti. Mentre un operatore umano può assumere il controllo in qualsiasi momento, i droni di senseFly vengono normalmente pilotati automaticamente, catturando foto svolgendo le manovre di volo senza l’assistenza del pilota. Dopo la creazione di un piano di volo adattato al terreno in eMotion, l’ultimo drone eBee Plus dell’azienda può volare per 59 minuti e mappare fino a quasi 40 chilometri quadrati con una sola carica di batteria.

La piattaforma AirMap alimenta la grande maggioranza dei droni del mondo, fornendo informazioni e servizi aeroportuali completi, affidabili e in tempo reale. Sono centinaia i produttori di droni e sviluppatori che si affidano alla piattaforma per accedere e condividere i dati necessari per volare in sicurezza nello spazio aereo a bassa quota. Più di 125 aeroporti utilizzano AirMap per gestire lo spazio aereo circostante, visualizzando i voli dei droni e accettando da questi avvisi per la sicurezza.