SkyORB 3D, tour virtuali nel sistema solare e tra le galassie su Mac App Store

Disponibile sull’App Store l’interessante software di mappatura stellare 3D SkyORB. Il motore di ricerca permette di cercare in un ampio catalogo di stelle, pianeti, satelliti (anche quelli delle missioni Space Shuttle) e consente di visualizzare il cielo com’è visibile in quel momento da qualunque punto della terra. A 2.39 Euro su Mac App Store.

SkyORB 3D è un planetario (a 2.39 Euro su Mac App Store) per Mac e PC, da qualche tempo disponibile anche in versione iPhone e iPad. E’ più di un semplice software di mappatura stellare: include sei strumenti interessanti: 3D star map, 3D planetarium, effemeridi, un motore di ricerca degli oggetti, orologio solare e altri ancora. Il motore di ricerca consente di cercare in un ampio catalogo di stelle, pianeti, satelliti (anche quelli delle missioni Space Shuttle) e consente di visualizzare il cielo com’è visibile in quel momento da qualunque punto della terra.

Come tutti i programmi del genere, è possibile impostare la località di osservazione indicando latitudine, longitudine e altitudine. Informazioni quali il tramonto e l’alba sono calcolate automaticamente così come il sorgere del sole, della luna, la luna piena e il novilunio (la fase in cui l’emisfero visibile è completamente in ombra). La mappa del cielo è disegnata con estrema precisione e in tempo reale. E’ possibile ruotare la mappa liberamente a 360 gradi e con animazioni di 60 frame al secondo. La luna e altri oggetti celesti visibili in quel momento (comete, asteroidi, ecc.) e in quella data sono disegnati in 3D e con differenti livelli di dettaglio.

Tecnicamente il software è a 64 bit, sfrutta i core multiprocessori, un engine basato su Grand Central Dispatch e OpenGL 2.0. Tra i cataloghi inclusi: Hypparcos (120.000 stelle con risoluzione di 1 milliarcsec), NGC/IC 2000 (7480 oggetti), immagini da satelliti, ecc. Il programma può funzionare anche in full-screen, in modalità notturna (ottimo per l’uso “sul campo”) consente di sfruttare le funzionalità multi-touch dei MacBook, della Magic Trackpad e include un tool per seguire la traiettoria di comete e satelliti.

 

[A cura di Mauro Notarianni]