Sondaggio: utenti CarPlay più soddisfatti di queli Android Auto, ma…

CarPlay ha un tasso di soddisfazione clienti maggiore di Android Auto, anche se il sistema di Google risulta il più utilizzato per un aspetto in particolare. Ecco quale.

CarPlay è il sistema in auto più sicuro, insieme ad Android Auto

I clienti che utilizzano la funzione CarPlay di Apple segnalano un tasso di soddisfazione più elevato rispetto a quelli che utilizzano Android Auto. Questo, almeno, è quanto emerge dai dati raccolti da un ultimo sondaggio.

Su una scala di 1.000 punti, CarPlay di Apple ha ottenuto un punteggio di soddisfazione di 777, rispetto al punteggio di 748 di Android Auto. Così sentenzia il sondaggio JD Power. Anche se i conducenti sembrano essere più soddisfatti di CarPlay, Google ha ancora un vantaggio su Apple per quanto concerne la navigazione. Tra i proprietari intervistati, il 56 percento sceglie più spesso Google Maps, mentre il 16 percento usa Waze più spesso.

Solo il 23% degli intervistati ha dichiarato di preferire l’uso di Apple Maps e anche i possessori di iPhone hanno maggiori probabilità di utilizzare Google Maps. Questi numeri potrebbero spostarsi ulteriormente a favore di Google con il rilascio di iOS 12, che darà agli utenti CarPlay la possibilità di utilizzare l’app di Google, o i GPS terze parti, come applicazione GPS al posto di Apple Maps.

Sondaggio: utenti CarPlay più soddisfatti di queli Android Auto, ma…

Nel complesso, secondo JD Power, la maggior parte dei consumatori considera i sistemi CarPlay e Android Audio migliori di quelli installati dai produttori di auto. Non è una novità, e già in passato altri rapporti riferivano identiche preferenze. Si scopre, ad esempio, che 19 percento dei proprietari di veicoli che dispongono di opzioni di navigazione installate dalla fabbrica non lo usano, e di queste persone, il 70 percento usa un altro dispositivo per navigare in auto, “quasi sempre” uno smartphone.

A titolo di curiosità, i dati JD Power sono stati raccolti grazie ad un sondaggio che ha coinvolto circa 20.000 proprietari di veicoli, anche a noleggio. Un campione comunque vasto, che rende l’idea di cosa effettivamente gli utenti pensano dei sistemi di navigazione da cruscotto.