Steve Wozniak dice addio ai Bitcoin

Il cofondatore di Apple ha annunciato di aver venduto tutti i suoi bitcoin, acquistati quando la criptovaluta valeva circa 700 dollari. Troppa enfasi e preoccupazioni.

Steve Wozniak ha venduto tutti i suoi bitcoin, stanco dell’enfasi e del rumore che negli ultimi mesi si è creato attorno alla criptovaluta. L’annuncio è stato dato al Nordic Business Forum di Stoccolma tenutosi negli scorsi giorni. Qui Wozniak ha rivelato la scorsa estate di aver comprato i bitcoin quando ancora valevano 700 dollari, per sperimentare l’investimento, ma dopo che il mercato è letteralmente “impazzito” lo scorso autunno, raggiungendo i massimi di quasi 20.000 dollari per bitcoin, Wozniak ha deciso di incassare.

“Quando il prezzo è balzato in alto, ho pensato che non voglio essere una di quelle persone che lo guardano in continuazione e si preoccupano dei numeri. Non voglio quel tipo di interessi nella mia vita”, ha detto Wozniak in una sessione di domande e risposte con il guru del marketing e autore Seth Godin.

wozniak bitcoin

“Parte della mia felicità è non avere preoccupazioni, quindi ho venduto tutto e mi sono sbarazzato dei bitcoin.” Wozniak ha sempre “ammirato” il bitcoin fin dall’inizio e lo considera un deposito di valore potenzialmente migliore rispetto all’oro o al dollaro USA.

Ma per ora, la sua idea del bitcoin come valuta negoziabile è risultata prematura: “Il mio obiettivo era viaggiare in un posto come Stoccolma, e andare in ristoranti e hotel che accettano solo bitcoin, e usare solo bitcoin quando viaggio”, ha detto Wozniak. Invece al momento l’utilizzo concreto dei bitcoin nel mondo reale sta affrontando molte difficoltà, legate agli attuali limiti tecnologici della criptovaluta, che sembrano ancora ben lungi dall’essere risolti definitivamente.