La tastiera Gboard di Google per iOS ora supporta il feedback aptico

Google colma una lacuna di iOS e aggiunge il feedback aptico durante la digitazione con la tastiera Gboard.

gboard mappe

Google colma finalmente una lacuna su iOS, l’assenza di feedback con vibrazione durante la digitazione sulla tastiera virtuale. Gboard, dopo l’introduzione del codice Morse, si aggiorna alla versione 1.40.0 e introduce il feedback aptico: dopo averlo provato, difficilmente tornerete indietro.

La vibrazione durante la digitazione dei testi è caratteristica ben nota agli utenti Android. Meno nota, invece, è per gli utenti iOS: il feedback ad ogni tocco rassicura gli utenti, e sembra quasi conferire maggiore precisione alla digitazione. Da notare, però, che la nuova funzione non è attiva di default, e toccherà all’utente abilitarla nel menù Impostazioni.

Gboard per iOS colma una lacuna importante e supporta adesso il feedback aptico

Tra le altre novità, oltre alla migliorata sensibilità dei tasti, l’app ottimizza i suoi stessi Asset per ridurre le dimensioni dell’applicativo. Peraltro, per chi non la utilizzasse spesso, sono davvero tante le migliorie nel corso degli ultimi mesi. La tastiera vanta, ad esempio, “I mini te”, ossia adesivi basati sull’utente, che possono essere creati e personalizzati e che si ispirano alle proprie foto, potendo poi condividerle con chiunque, in qualsiasi app.

La tastiera, inoltre, permette di digitare in più lingue senza dover cambiare le impostazioni, presenta anche una digitazione vocale migliorata, oltre a divertenti effetti fotocamera per la creazione di una GIF.

Gboard per iOS è disponibile su App Store come applicazione universale. Naturalmente è gratis, e si scarica da qui.