Tikaway, al CES 2019 gli occhiali che teletrasportano gli esperti sul campo

Una soluzione per l’assistenza Live a mani libera: evita di viaggiare e riduce i tempi di intervento

Tikaway, CES 2019

Evitare di viaggiare e ridurre i tempi di intervento è possibile con Tikaway, una soluzione che offre assistenza in tempo reale e a mani libere. Ridotto all’essenziale attraverso uno speciale paio di occhiali, questo sistema teletrasporta virtualmente gli esperti sul campo, permettendo di assistere i propri tecnici passo dopo passo.

Immaginate questa scena: un tecnico sta tentando di riparare una ferrovia, ma si trova di fronte a un problema per lui nuovo che lo costringe a chiamare un esperto. Normalmente si contatta e si pianifica un appuntamento telefonico, nella migliore delle ipotesi si può inviare qualche foto per chiarire il problema direttamente dallo smartphone.

Tikaway, al CES 2019 gli occhiali che teletrasportano gli esperti sul campo

Quel che propone Tikaway va però oltre, portando l’assistenza remota a un livello superiore. Basta infatti indossare gli occhiali e avviare la videoconferenza. L’esperto, comodamente dal suo ufficio o magari in treno dal tablet, vedrà in diretta ciò che il tecnico sta guardando in quel preciso momento sfruttando la telecamera incorporata negli occhiali.

In questo modo potrà guidarlo passo dopo passo nella risoluzione del problema, condividendo eventualmente anche documenti supplementari in tempo reale e riducendo sensibilmente tempi e costi di gestione.

Secondo quanto spiegato da un portavoce della società presente alla fiera, questa soluzione viene proposta alle aziende al costo di 990 euro annuali per un paio di occhiali e il supporto tecnico a distanza «Molto meno se consideriamo che spesso il costo di un unico intervento tradizionale può perfino arrivare a 3.000 euro» ma c’è anche la possibilità di provare il sistema per un mese al prezzo di 450 euro.
Tikaway, al CES 2019 gli occhiali che teletrasportano gli esperti sul campoTikaway, che è anche il nome della società ideatrice, prevede di lanciare una campagna di raccolta fondi (2 milioni di euro necessari per avviare il progetto) entro l’anno. Ci sono buone probabilità che questo dispositivo vedrà la luce «In 8 mesi abbiamo già attirato l’attenzione di 180 grandi gruppi e 47 PMI tra Lione e Parigi, il prossimo passo dopo il CES è reclutare ancora più aziende e magari progettare qualcosa di nuovo».

Macitynet è presente al CES 2019 di Las Vegas con i suoi inviati per offrire ai lettori reportage, articoli, fotogallerie e video delle novità in mostra: tutti gli articoli dal CES 2019 si trovano a partire da questa pagina di macitynet.it.