Toyota regala 24.000 brevetti sull’auto elettrica e capitalizza il supporto

I brevetti ottenuti in più di 20 anni di sviluppo della tecnologia ibrida elettrica, offerti da Toyota con l'obiettivo di promuovere la diffusione dei veicoli elettrificati

Power Contro Unit di Toyota

Toyota Motor Corporation (Toyota) ha annunciato nei giorni scorsi due misure legate ai brevetti e alle competenze tecniche del brand, che dovrebbero permettere di promuovere la diffusione dei veicoli elettrificati.

In primis, l’aziend ha annunciato di voler concedere l’utilizzo a titolo gratuito di quasi 24.000 brevetti di sua proprietà (inclusi alcuni in attesa di omologazione) relativi all’elettrificazione delle automobili. In secondo luogo ha deciso di offrire supporto tecnico, a pagamento, a tutti i costruttori che svilupperanno e venderanno veicoli elettrificati utilizzando motori, batterie, Power Control Unit, ECU ed altre tecnologie sviluppate da Toyota, come parte dei loro sistemi di trazione.

Con la decisione di concedere i propri brevetti e il proprio supporto tecnico, l’azienda giapponese afferma di volere promuovere ulteriormente la diffusione dei veicoli elettrificati, aiutando i governi, i costruttori e la società in generale a raggiungere gli obiettivi fondamentali imposti dal cambiamento climatico.

Brevetti Toyota

Shigeki Terashi, Membro del Board e Vice Presidente Esecutivo di Toyota Motor Corporation spiega: “Basandoci sull’elevato volume di richieste che riceviamo per i nostri sistemi da parte di altre aziende, consapevoli dell’esigenza di incrementare il numero di vetture elettrificate per far fronte alle questioni ambientali moderne, abbiamo deciso che è giunto il momento di collaborare. Se il numero dei veicoli elettrificati dovesse incrementare sensibilmente nei prossimi 10 anni, questa diventerebbe la tipologia standard dei nostri mezzi di trasporto, e noi vogliamo essere protagonisti di questo cambiamento.”

Tra i brevetti figurano tecnologie avanzate presenti sui veicoli elettrificati, in particolare su quelli dotati di sistema ibrido-elettrico (HEV) che hanno consentito di migliorare la performance delle vetture, ridurre le dimensioni e soprattutto i costi dei componenti. Nello specifico, tra questi brevetti sono presenti quelli relativi ai singoli componenti e a sistemi quali i motori elettrici, le ‘Power Control Unit’ (PCU) e i sistemi di controllo: trattasi di tecnologie chiave applicabili allo sviluppo di diverse tipologie di vetture, tra cui gli HEV, i veicoli Plug-in (PHEV) e i veicoli alimentati da celle a combustibile (FCEV).

Nell’insieme, Toyota concederà a titolo gratuito 23.740 brevetti, molti dei quali premiati in oltre 20 anni di attività e di sviluppo in questo settore. Il periodo di concessione inizierà immediatamente e si concluderà al termine del 2030. I contratti per la concessione verranno stilati contattando direttamente Toyota, discutendone i termini e le condizioni per le singole licenze.

Dal 2015 la multinazionale giapponese ha già concesso 5.680 brevetti relativi allo sviluppo dei veicoli elettrici equipaggiati con celle a combustibile (FCEV). Ora intende concedere 2.590 brevetti per i motori elettrici, 2.020 per i differenziali, 2.200 per gli alimentatori e 2.380 per le celle a combustibile (portando il totale per queste ultime a ben 8.060 brevetti).

Per quanto riguarda il supporto tecnico a pagamento , questo prevede un inquadramento sui sistemi di elettrificazione, manuali di controllo e spiegazioni dettagliate per la messa a punto dei veicoli sui quali verranno installati tali sistemi. L’assistenza offerta da Toyota include ad esempio il supporto per ottenere una performance ottimale in termini di consumi, potenza e silenziosità delle vetture. I servizi saranno definiti all’interno di un contratto e ulteriori dettagli convenuti con le parti interessate.