fbpx
Home iOS AppleTV Macché Netflix, la TV Apple in streaming sarà così

Macché Netflix, la TV Apple in streaming sarà così

Con la nuova TV Apple in streaming Cupertino offrirà un negozio digitale con vetrina per le società che propongono canali in streaming: gli utenti potranno esplorare i contenuti offerti da ciascun canale e poi scegliere di abbonarsi a pacchetti speciali a prezzo scontato.

In questa operazione Apple gestirà con i propri server la distribuzione in streaming dei contenuti e fisserà anche i prezzi. Quanto fin qui descritto è in sintesi l’ultima anticipazione su quello che Cupertino svelerà durante il keynote Apple del 25 marzo.

Una descrizione molto diversa della TV Apple in streaming come l’abbiamo sentita più volte ripetere fino a oggi, da mesi paragonata a un concorrente o un servizio stile Netflix.

Apple TV è pronta per la diretta del keynote Apple 25 marzoAlcuni indizi provenienti da fonti diverse iniziano a combaciare: nel keynote Apple 25 marzo è lecito attendersi due novità scaglionate nel tempo. La prima ad arrivare sembra sarà la super vetrina raccoglitore che permetterà di esplorare i canali in streaming disponibili per poi scegliere il pacchetto preferito e abbonarsi. La seconda invece, costituita dalle serie TV e contenuti originali prodotti o finanziati da Cupertino, arriverà solo in un secondo tempo, presumibilmente in autunno.

Questo perché anche se Apple ha investito la somma di 2 miliardi di dollari per produrre serie TV, film, documentari e altro ancora, i lavori sono ancora in corso, ma soprattutto Apple non dispone di un ricco catalogo da cui attingere, come invece possono fare Netflix, Hulu, HBO e gli altri colossi di Hollywood.

Apple corre per chiudere contratti con HBO, Showtime, e StarzI canali che sceglieranno di far parte della TV Apple in streaming sembra dovranno accettare la gestione totale da parte di Cupertino. I dati degli utenti, i dettagli degli abbonamenti e le statistiche di ascolto arriveranno direttamente a Cupertino, ma è molto probabile che saranno filtrati e limitati per i fornitori di contenuti.

Il nuovo identikit della TV Apple in streaming non come concorrente di Netfix ma come store digitale per contenuti TV di altre società arriva da ReCode. Rimane invece ancora un mistero come Apple deciderà di distribuire i suoi contenuti originali. Potrebbero essere un super benefit gratuito distribuito indistintamente a tutti gli utenti di computer e dispositivi Apple, oppure un plus incluso nel prezzo per chi sottoscriverà uno dei pacchetti di abbonamento proposti all’interno della TV Apple in streaming.

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,437FansMi piace
95,281FollowerSegui