Home Hi-Tech Android World Un Android a Cupertino, il caso Apple Music

Un Android a Cupertino, il caso Apple Music

Difficile da credere, soprattutto per i fanboy, ma a Cupertino qualcuno usa Android, per lo meno all’interno della divisione Apple Music: lo svela un post su Twitter pubblicato dal team ufficiale Apple Music, messaggio che risulta inviato da Twitter per Android.

Per anni abbiamo visto messaggi sui social e pubblicità per reclamizzare l’ultimo terminale Android del momento, purtroppo però pubblicati da iPhone. Una lunga serie di gaffe tremende che arrivano fino a pochi giorni fa con una brand ambassador di Samsung citata in tribunale per 1,6 milioni di dollari per essere apparsa in TV mentre usava iPhone X. Per non citare poi uno dei casi più clamorosi in assoluto, quello del Presidente USA Donald Trump che invita gli americani a boicottare i dispositivi Apple, inviando il messaggio da un iPhone.
Un Android a Cupertino, il caso Apple MusicMa senza raggiungere il sublime Trump, il caso Apple Music e del post lanciato da Twitter per Android, scoperto dallo youtuber USA Marques Brownlee, è destinato a fare scalpore proprio perché per anni abbiamo assistito a una lunga catena di gaffe Android postate con iPhone. In realtà che all’interno di Apple Music venga usato Android è tutt’altro che sorprendente anzi, bisognerebbe preoccuparsi del contrario.

Per spingere sempre più su servizi e abbonamenti, soprattutto ora che le vendite smartphone cominciano a mostrare la corda nei mercati più maturi, Apple deve fare in modo che Apple Music così come in precedenza iTunes, sia disponibile e funzioni benissimo non solo su Mac e iOS ma anche su Windows, Linux e a maggior ragione Android, ormai da anni la piattaforma numero uno in termini di numeri e diffusione.
Apple Music lancia il nuovo “Friends Mix” settimanale nella sezione Per TeFin qui la parte razionale, quella che comprende benissimo che nel team Apple Music debbano essere sviluppate e testate tutte le possibili varianti per tutti i sistemi desiderati. Ma la parte emozionale e irrazionale non se lo spiega: anche chi scrive in fondo in fondo è un pizzico fanboy e proprio non riesce a spiegarsi, nemmeno vedendolo con i propri occhi un post ufficiale Apple Music lanciato da Twitter per Android.

Abbiamo in mente l’immagine dell’utente Apple di lungo corso, accanito e irriducibile, pronto con l’esclamazione di rito «Ai tempi di Steve Jobs non sarebbe successo». Forse però questa volta ha ragione lui.

Su macitynet.it trovate tutte le notizie su iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR e in generale sugli iPhone 2018.

Offerte Speciali

Sconto Apple Watch SE: 319 euro su Amazon

Apple Watch SE al prezzo minimo: 269,99 euro su Amazon

Su Amazon iPhone SE va al minimo storico. Lo pagate solo 269,99 euro nella versione da 40mm e 299,99 nella versione da 44mm. Disponibili varie colorazioni per cassa e cinturino.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,965FollowerSegui