Home Hi-Tech Android World Meglio tardi che mai: Apple Music Android come su iPhone

Meglio tardi che mai: Apple Music Android come su iPhone

Meglio tardi, che mai, recita un vecchio testo. Dopo aver militato su Google Play per tanto tempo in versione 1.2.1, tra le recensioni negative degli utenti Android, Apple Music ha ricevuto oggi, finalmente un importante aggiornamento, che porta l’esperienza del servizio musicale alla pari con la controparte iOS, o quasi.

Il nuovo Apple Music Android è stato appena aggiornato alla versione 2.0, con tante novità rilevanti. La prima fra tutte riguarda l’interfaccia grafica, che assume su Android sembianze del tutto simili a quella iOS. L’app contiene adesso la funzionalità testi e un nuovo hub Library.  L’aggiornamento fa così un passo in avanti da gigante, passando dalla versione 1.2.1 alla 2.0, modellato sulla stessa esperienza di iOS 10.

In questo modo, Apple ha voluto portare su Android la stessa “maggiore chiarezza e semplicità” inserita con l’ultimo major upgrade iOS, semplificando Apple Music in quattro categorie principali. Le Playlist sono state inserite all’interno della libreria, mentre la sezione Nuovo Album si trova ora sotto Scopri. Apple osserva che ora sarà più facile trovare anche la musica scaricata sul dispositivo, pronta per la riproduzione offline.

La versione 2.0 di Apple Music è ora disponibile sul Play Store e reca il changelog ufficiale che riportiamo di seguito:

  • Naviga tra milioni di brani nel vastissimo catalogo di Apple Music.
  • Aggiungi alla tua Libreria la tua musica preferita e scaricala per ascoltarla offline.
  • Esplora migliaia di playlist suddivise per genere o per attività, selezionate con cura dai nostri esperti musicali.
  • Ricevi suggerimenti personalizzati di playlist e album in base alla musica che ami.
  • Sintonizzati su decine di stazioni radio, per ogni gusto e con salto di brani illimitato.
  • Ascolta i migliori artisti e DJ del mondo su Beats 1, in diretta oppure on-demand.
  • Le disponibilità di brani e i contenuti possono variare a seconda del Paese.
  • La membership si rinnova automaticamente alla scadenza del periodo di prova

Di certo non basterà l’impegno di Apple per far ricredere gli utenti che, senza neppure scaricare l’app, hanno deciso comunque di catalogare ad una stella il servizio musicale di Cupertino su Google Play. Il nostro invito, invece, è quello di iniziare il periodo di prova gratuito di 90 giorni, per valutare effettivamente di abbonarsi, o meno. Tentare non costa nulla.

Apple Music Android è disponibile gratis a questo indirizzo.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,825FollowerSegui