Visore VR fai-da-te, Google spiega agli sviluppatori come crearsene uno in cartone

Al fine di semplificare le fasi di test delle future applicazioni per visori VR Android, Google spiega agli sviluppatori come costruirne uno fai-da-te in cartone: video e dettagli all'interno dell'articolo

Visore VR fai-da-te

Google spiega agli sviluppatori come creare un visore VR in cartone. Tra le tante novità che l’azienda ha presentato durante la conferenza tenutasi ieri sera, una senz’altro lascia pensare quanto il deriso autore del video pubblicato nel lontano 2009 (che segnaliamo in calce all’articolo) avesse visto giusto: il visore VR fai-da-te.

Oltre all’LG G Watch, al Samsung Gear Live e al Motorola Moto 360 (ne parliamo qui), sul palco del Google I/O Sundar Pichai ha annunciato che i partecipanti all’evento avrebbero ricevuto anche una scatola in cartone in grado di trasformare un dispositivo Android in un visore VR, dispositivo che, analogamente al più conosciuto Oculus Rift, si fissa al capo e amplia le possibilità della realtà aumentata. Dopo aver ripiegato il cartone nel modo corretto, gli sviluppatori potranno lasciar scivolare dentro il telefono attraverso l’apposita fessura e avviare l’applicazione in modo da testarne adeguatamente le funzionalità. L’idea di Google è infatti quella di facilitare le fasi di sviluppo delle app, che in futuro potrebbero essere utilizzate senza mani in dispositivi molto simili all’Oculus Rift ora proprietà di Facebook, mediante l’utilizzo di strumenti a basso costo.

Google ha inoltre incoraggiato gli sviluppatori a mostrare le proprie idee e condividerle su Google+ usando l’hashtag #cardboard. A questo link gli sviluppatori potranno entrare a far parte della relativa community mentre qui sono presenti le istruzioni step-by-step riguardo montaggio ed utilizzo del visore VR in cartone.

[youtube id=”5Bk8w_P9E6E” width=”620″ height=”360″]

Visore VR fai-da-te

[youtube id=”QyrjBMAa6xE” width=”620″ height=”360″]