1Password Mac più sicuro, controlla meglio i dati auto-compilati

1Password su Mac più sicuro, stop invio automatico dei dati auto-compilati

La versione 7.2 punta tutto sulla sicurezza, con un piccolo cambiamento che mette in cassaforte i dati degli utenti proteggendoli da attacchi esterni: e per Mojave c’è una sorpresa

Aggiornare 1Password per Mac non è mai stato più importante. L’ultima versione 7.2 rilasciata di recente infatti introduce un notevole miglioramento dal punto di vista della sicurezza.

Secondo quanto riporta la società sviluppatrice in un post sul blog, innanzitutto l’app per Mac ora include l’estensione per Safari, il che significa che non si dovrà più scaricarla altrove. L’app ora è anche immune ad eventuali manipolazioni dei dati da altre app o processi in esecuzione sul computer, un potenziamento in termini di sicurezza garantito dalle recenti tecnologie presentate da Apple alla scorsa WWDC di giugno.

1Password su Mac più sicuro, stop invio automatico dei dati auto-compilati

E proprio a proposito di Apple, 1Password ora è un’app certificata dall’azienda di Cupertino come “priva di malware”. La novità però più importante in termini di sicurezza risiede nell’eliminazione dell’auto-invio dei dati compilati dall’app. Fino ad oggi quando 1Password compilava i campi password dei siti web, non aveva modo di sapere se lo stava facendo i box legittimi o se appartenevano invece a schermate di login fraudolente, pertanto l’auto-invio dei dati era un potenziale rischio per gli utenti che si potevano potenzialmente trovare a mettere le proprie password nelle mani di malintenzionati.

Insomma il meccanismo di auto-compilazione di 1Password toglieva un passaggio all’utente ma al contempo non era la soluzione più sicura, così si è deciso di fare un passo indietro e dare all’utente il compito di cliccare il tasto “invio” nel momento in cui nome utente e password viene inserito all’interno degli appositi box di una pagina web.

1Password su Mac più sicuro, stop invio automatico dei dati auto-compilati

Per l’occasione, gli sviluppatori hanno anche introdotto una nuova veste grafica dell’interfaccia utente fatta su misura della nuova Modalità Scura di Mojave. Non si tratta di una semplice inversione dei colori ma di una vera e propria riprogettazione di tutti gli spazi e le schede dell’app «Nel momento in cui Tim Cook è sceso dal palco» spiegano gli sviluppatori «Siamo tornati nella camera dell’hotel e abbiamo subito cominciato a provare diversi temi scuri per il nuovo Mojave».

Il risultato è visibile nelle due schermate dell’app in allegato all’articolo ed è già disponibile per tutti gli utenti che aggiorneranno 1Password all’ultima versione 7.2. L’update è gratuito per tutti i clienti che hanno acquistato 1Password 7 (qui la nostra recensione) o che hanno sottoscritto un abbonamento alla medesima versione.