Home iOS Apple contro Samsung: entrambe condannate dal tribunale della Corea del Sud

Apple contro Samsung: entrambe condannate dal tribunale della Corea del Sud

In Corea Apple e Samsung sono state entrambe giudicate colpevoli: Cupertino per aver violato due brevetti sulle tecnologie wireless mentre Samsung per la violazione di un brevetto relativo allo scrolling di elenchi e pagine sullo schermo. L’esito dello scontro Apple – Samsung nella patria del colosso coreano è riportato da Wall Street Journal. A detta dei giudici sud coreani, il primo Galaxy S di Samsung era abbastanza diverso dal concorrente e non si può parlare di copia conforme; agli occhi dei magistrati le similitudini, molte ed evidenti, erano ad ogni modo caratteristiche già presenti in altri dispositivi prodotti in passato. La presenza di tre pulsanti sulla parte anteriore, il design della fotocamera, i tasti laterali e il logo sarebbero sufficienti per distinguere i prodotti dalla concorrenza.

Le due aziende sono state condannate a pagare risarcimenti modesti: Apple deve a Samsung 17.600 dollari per ogni brevetto; Samsung deve ad Apple 22.000 dollari (Apple aveva richiesto 90.000 dollari per ogni brevetto violato). Per Samsung scatta il divieto di vendita di Galaxy S, Galaxy S II, Galaxy Tab e Galaxy Tab 10.1, mentre per Apple scatta il divieto di vendita di iPhone 4 e iPad 2, questi blocchi valgono ovviamente per il solo mercato sud coreano.

La risoluzione del tribunale di primo grado in Corea ha una importanza pratica limitata ma notevole dal punto di vista simbolico: si tratta infatti della stessa diatriba che vede Apple e Samsung scontrarsi negli USA, in Australia e in diversi altri paesi nel mondo. Lo scontro, anche se con variazioni nel numero dei brevetti e delle tecnologie interessate a seconda dei paesi, rimane sostanzialmente indentico: Apple accusa Samsung per la copia del look and feel di iPhone e iPad e dei relativi brevetti sulle tecnologie touch e di design, mentre il colosso sud coreano accusa la Mela di aver impiegato tecnologie e brevetti wireless senza aver corrisposto licenze e royalties.

Nelle prossime ore nella Corea del Sud le due società possono richiedere il riesame della questione per affrontare il processo in secondo grado ed eventualmente arrivare poi all’ultimo grado di giudizio presso la Corte Suprema del Paese.

Ricordiamo che nel processo in corso a San Jose in USA all’inizio di questa settimana si è conclusa la fase istruttoria: gli avvocati delle due parti hanno presentato le arringhe finali ed ora è attesa la sentenza della giuria. Il processo e la decisione del tribunale in USA sono seguiti e attesi in tutto il mondo: la sentenza emessa in uno dei mercati più importanti del globo può influenzare la posizione di Apple e Samsung nel mondo mobile. La complessa causa è vista anche come un banco di prova della legislazione USA sulla proprietà intellettuale e i brevetti nel mondo della tecnologia, caratterizzato da ritmi rapidissimi e concorrenza agguerrita. In definitiva la sentenza in USA è attesa come precedente in grado di influenzare l’esito di tutte le numerose cause Apple-Samsung nei vari paesi del globo.
ios family

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,937FansMi piace
93,806FollowerSegui