fbpx
Home Macity Voci dalla Rete Kaspersky: «Nessuna richiesa di aiuto da Apple per la sicurezza di Mac...

Kaspersky: «Nessuna richiesa di aiuto da Apple per la sicurezza di Mac Os X»

Apple non ha chiesto ad Kaspersky di intervenire per migliorare la sicurezza di Mac Os X, ma è semplicemente aperta a ricevere contributi in questo senso. La correzione a quanto riportato oggi da computing.co.uk arriva direttamente dalla società russa che sostiene di essere stata fraintesa dal sito britannico.

Secondo quanto si legge su Engadget, Nikolay Grebennikov, Chief Technology Officer non avrebbe mai detto che da Apple è arrivata una richiesta di soccorso e le dichirazioni riportate sono state «menzionate fuori dal contesto». Piuttosto Kaspersky ha semplicemente previsto l’arrivo di «nuovi tipi di malware e nuovi metodi di attacco, conseguenti l’aumento delle quote di mercato di OS X» e che in conseguenza di questa previsione Kaspersky ha «condotto un’analisi approfondita delle vulnerabilità del sistema operativo di Apple e delle nuove forme di malware». Questa analisi è stata condotta indipendentemente da Apple; «tuttavia Apple è aperta a collaborare con noi in merito alle vulnerabilità di Mac Os X e il malware che identificheremo durante la nostra analisi».

Quanto riferito è, in effetti, ben diverso dal presunto SOS che Apple avrebbe lanciato, stando a quanto riferito oggi nel pomeriggio, a Kaspersky e non è neppure un’offerta di partnership. Più semplicemente Apple sembra avere fatto sapere alla società di Eugene Kaspersky che non le metterà bastoni tra le ruote e offrirà il (necessario ed indispensabile) contributo per sviluppare software per il suo sistema operativo.

Ricordiamo che Kaspersky è da giorni la società di sicurezza più attiva e vociante sulla scia della serie di allarmi sicurezza che sono nati intorno al mondo Mac; ha più volte manifestato, non solo la convinzione che Mac OS X non è più sicuro delle controparti PC, ma anche che ci sono in esso falle più pericolose di quelle che caratterizzano Windows e che Apple è in forte ritardo rispetto a Microsoft. Opinioni che non sembrano esattamente la formula magica necessaria a sciogliere le posizioni e le tradizioni di una società totalmente autarchica ed, eufemisticamente parlando, chiusa rispetto a partnership su sue tecnologie proprietarie, qual è Apple.

kaspersky

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,805FansMi piace
93,071FollowerSegui