Abbandoniamo Note: come esportare tutto su Ulysses

Avete scritto il vostro romanzo sui giallini di Apple e non sapete come fare a portarlo fuori dalla semplice app di serie di macOS e iOS? Niente paura, se avete Ulysses una strada c’è

Non è passato molto tempo da quando abbiamo spiegato come fare a importare tutte le note contenute dentro Evernote a Ulysses, l’ottima app di scrittura in markdown dei programmatori tedeschi The Soulmen, che alcuni lettori ci hanno chiesto se non è possibile migrare anche gli appunti contenuti dentro “Note”, l’app che fa da block notes di macOS e iOS. Niente di più facile.

Alcune cose da sapere prima

Note di Apple è diventata con il tempo un’ottima app. Tiene in pancia non solo i testi scritti in formato txt, ma adesso anche in formato rtf (supporta cioè le formattazioni), la possibilità di scegliere font diversi, allegare immagini (disegni e Pdf), bloccare l’accesso ad alcune note tramite password, e contenere all’interno delle note anche delle liste con checkbox, utilissime ad esempio per fare la lista della spesa o una to-do list, senza contare che le note possono essere messe in condivisione collaborativa anche con altre persone.

Note poi si sincronizza con tutti i computer e apparecchi post-Pc che sono registrati con lo stesso account iCloud, se avete l’accortezza di tenere le note nella parte “iCloud” dell’app. Si tratta di un’ottima sincronizzazione, molto veloce nonostante sia stata appesantita quando Apple è passata al formato pieno dell’iMap per le note. Prima era ancora più veloce, e bisogna riconoscere agli ingegneri del software che questa parte del loro lavoro resiste alla collosa gommosità della sincronizzazione di tutti gli altri aspetti di iCloud Drive. Meno male.

Da Note a Ulysses

Per l’esportazione serve una piccola app

Capito che Note è comunque una buona app e può valere la pena tenerla di conto, c’è anche chi vuole, per motivi diversi, muovere le sue note altrove. Ulysses di The Soul Men è un’ottima destinazione, senza contare che permette di fare anche facilmente backup dei file in formato Markdown, anche senza bisogno di fare strane esportazioni da Mac o da iPhone/iPad.

Attenzione perché, con l’app che si scarica da qui, non vengono via tutte le cose che ci sono dentro Note. Anzi, sostanzialmente viene via solo la nota testuale (con i suoi attributi RTF e la data di creazione/modifica) ma si perdono allegati vari (pdf e immagini), si perdono ovviamente le collaborazioni, si perdono tutte le note crittate e protette da password, si perdono le note che contengono elenchi con checkbox (cioè, si perdono soltanto questi oppure, alle volte, tutta la nota).

Notes Importer, il piccolo script per l’importazione delle note dentro Ulysses, è realizzato dai programmatori di The Soul Men e prevede che abbiate installato su Mac la vostra copia di Ulysses. Ci penserà poi il servizio cloud dell’app stessa a spostare le note sui vari apparecchi sui quali avete installato una copia di Ulysses, siano essi macOS che iOS.

In conclusione

La procedura è semplice (basta far partire l’app Notes Importer e premere l’unico bottone presente, avendo l’accortezza di verificare che Ulysses sia aggiornato e soprattutto presente sul vostro Mac, oltre ad essere sicuri che le note siano state tutte aggiornate all’ultima versione presente magari su iPhone o iPad o altri Mac.

Il passaggio è indolore ma parecchio lungo, visti anche i tempi della conversione se ci sono molte note. Attenzione a verificare che siano state caricate tutte quelle che vi interessano e ricordate che non passano né i disegni/immagini, né i pdf, né le note con elenchi checkbox.

Da Note a Ulysses