Frodi con account iTunes falsi a Singapore, Apple indaga

Centinaia i conti correnti violati, acquisti su iTunes per oltre 6.000 euro

Frodi con account iTunes falsi a Singapore, Apple indaga
A attendee uses a new iPhone X during a presentation for the media in Beijing, China October 31, 2017. REUTERS/Thomas Peter - RC1BB5A3BB10

Migliaia di euro addebitati sul conto corrente per acquisti su iTunes mai fatti. E’ quanto lamentano decine di utenti Apple residenti a Singapore, alcuni dei quali hanno “perso” oltre 6.000 euro in acquisti di app e contenuti multimediali su iTunes.

In base a quanto si apprende, Apple starebbe già indagando ma le dinamiche sono ancora poco chiare. C’è chi, della frode, se ne sarebbe accorto grazie al messaggio automatico con cui la banca lo avvisava di essere sceso sotto il 30% del limite di credito, quindi dopo aver speso inconsapevolmente migliaia di euro.

Si, perché secondo quanto dichiara Apple, la dinamica è sempre quella: gli account iTunes fraudolenti riuscirebbero, non è chiaro come, ad utilizzare le carte di credito degli utenti normalmente associate ad un altro account portando così a termine gli acquisti indebitamente. Ovviamente nel momento in cui l’azienda ha determinato quanto detto, ha bloccato gli account iTunes farlocchi.

Frodi con account iTunes falsi a Singapore, Apple indaga

Sono centinaia i conti correnti violati appartenenti a diverse banche popolari del paese, tra cui UOB, Oversea-Chinese Banking Corporation, DBS e OCBC. Soltanto di quest’ultima sarebbero 58 le carte di credito raggirate «Ora che è chiaro che si trattano di transazioni fraudolente, abbiamo iniziato a contattare i titolari dei conti correnti e stiamo attuando il processo di storno degli addebiti interessati» ha dichiarato un portavoce di OCBC, mentre il titolare di UOB afferma di aver aumentato i controlli di tutte le spese iTunes da qualche settimana, proprio a seguito dell’aumento di queste attività illecite.

Nel frattempo Apple consiglia agli utenti di utilizzare le pagine di supporto per segnalare gli acquisti iTunes che presentano problemi come questo. Come dicevamo al momento non sono del tutto chiare le dinamiche: non mancheremo di informarvi non appena ne sapremo di più.