fbpx
HomeRecensioniAdattatore Wi-Fi Ethernet Netgear, Internet in salotto senza cavi: la prova di...

Adattatore Wi-Fi Ethernet Netgear, Internet in salotto senza cavi: la prova di Macitynet

Tutti possono avere l’esigenza di connettere un dispositivo via Ethernet lontano da una porta dati. Questa situazione, già comune in passato, ora lo è diventato ancora di più a causa del proliferare di dispositivi connessi: TV, Blu-ray, console e set top box come il MySky che tra breve offrirà il servizio on demand per il quale si deve essere collegati ad Internet. Questa esigenza possiamo risolverla in diversi modi (da una torretta che capta un segnale wireless di un router e indirizza i dati su porta Ethernet, ad un dispositivo Power Line, capace di portare dati su corrente elettrica), ma pochi accessori sono in grado, sulla carta, di semplificare la vita quanto l’Adattatore Wireless Universale per Televisore & Lettori Blu-Ray di Netgear. Vendutissimo e ad un prezzo molto interessante (a partire da 28 euro) su Amazon.it, questo prodotto fa una sola cosa: riceve un segnale Wi-Fi e lo trasforma in segnale dati su Ethernet. In più non ha bisogno di un alimentatore perché è in grado di attingere corrente da una porta USb. Ma com funziona e, sopratutto, mantiene quello che promette? Macitynet prova a rispondere con un test svolto sul campo, in abbinamento con una Airport Express, un Airport Extreme e un Router Broadband Wireless-N 300Mbps di Netgear

Il prodotto
Aprendo la scatola la prima cosa che noteremo è quanto l’ adattatore Wireless Universale è piccolo, in pratica sta nel palmo di una mano, e quanto è di semplice costruzione. In tutto ha un tasto per il Push “n” connect (per connessioni WPA), una porta Ethernet, e una presa per l’alimentazione; tre LED servono per segnalare la presenza di alimentazione, il collegamento Ethernet e la connessione Wi-Fi. Dentro alla scatola troveremo oltre all’adattatore un cavo USB per l’alimentazione e il settaggio, l’alimentatore da parete e un cavo Ethernet. Infine abbiamo anche due strisce velcro autoadesive che servono a sorreggere il dispositivo appendendolo, ad esempi, al retro di un TV.

La preparazione
Se abbiamo una rete senza protezione (cosa sempre sconsigliabile, ma è noto che molti preferiscono questa soluzione per questioni di semplicità), non dovremo fare quasi niente: solo collegare l’adattatore alla porta Ethernet, alimentarlo e attendere che i LED segnalino che tutto è OK. Automaticamente il dispositivo cercherà la rete, si collegherà e manderà il segnale Ethernet. Se abbiamo una rete protetta, abbiamo due possibilità: usare la modalità WPS (che Netgear chiama Push ‘N’ Connect) oppure procedere con la modalità manuale. Nel primo caso si devono seguire le istruzioni del produttore del router (nelle Airport basta andare nella configurazione manuale e nel menù base station scegliere “Aggiungere un client Wireless) e poi premere l’apposito tasto che troviamo sull’adattare. Nel secondo caso, se vogliamo collegare l’adattatore ad una rete con password, dovremo collegare il dispositivo Netgear ad un computer usando sia il cavo Ethernet che il cavo USB. A quel punto lanciando il browser si sarà collegati a http://www.mywifiext.net, un sito che ci permetterà di specificare la rete cui vogliamo collegare l’adattare e la password. Il processo dura due o tre minuti. Al termine avremo configurato per sempre (o fino a quando non cambieremo la password) l’adattare per collegarsi alla rete Wi-Fi prescelta e basterà collegare  l’adattatore alla presa USB e alla presa Ethernet di quel che vogliamo mettere in rete.

Le prestazioni
Le prestazioni in fase di trasmissione dati sono le stesse che abbiamo sulla rete Wi-Fi rapportate alla distanza dal trasmettitore e dalle condizioni di “inquinamento” della rete wireless che abbiamo nella nostra stanza. Abbiamo svolto alcuni test tenendo collegata la scheda airport interna del nostro MacBook Air alla rete e successivamente usando l’adattatore Netgear come se fosse un punto di accesso Ethernet e non abbiamo notato alcuna differenza in fatto di prestazioni nella navigazione in Internet. Ovviamente quella che abbiamo provato non è la configurazione tipica con cui andrete ad utilizzare questo piccolo dispositivo wireless, dunque il test ha senso unicamente per capire se esso si trasforma in un collo di bottiglia.

Per capire la velocità di connessione con i nostri router e il punto di accesso Netgear abbiamo aperto i settaggi avanzati (accessibili sempre da www.mywifiext.net); nel pannello di informazioni abbiamo costantemente avuto velocità di connessione a 72 Mbps al secondo, più che adeguati per supportare una connessione da 20 Mbps. Anche la sensibilità ci è parsa buona. Nella nostra configurazione abbiamo collegato senza problemi una Airport Express collocata ad un piano sopra rispetto a quello dove abbiamo allestito la nostra posizione; con l’adattare e ad una distanza lineare di almeno 25 metri con un paio di muri (e un soffitto) di mezzo il livello di segnale è arrivato al 35%. Da notare che possiamo sempre sapere a che livello è la qualità del segnale usando il codice colore della luce dei LED: verde (ottima), ambra (buona), rossa (scarsa)

I settaggi avanzati
Nonostante Adattatore Wireless Universale abbia una configurazione di fatto semiautomatica, possiamo andare a regolare una serie di parametri. Ad esempio possiamo stabilire una connessione su un IP fisso invece che usare DHCP, salvare i parametri di connessione, aggiornare il firmare (operazione che può anche essere eseguita automaticamente), vedere i dati statistici di trasmissione e ricezione. Ovviamente per tutto questo dobbiamo avere collegato l’adattare al computer e usare il sito mywifiext.net. Per saperene di più potete scaricare il manuale esteso in inglese (quello in Italiano nella scatola è abbastanza scarno)

Conclusioni
L’Adattatore Wireless Universale di Netgear è un prodotto che offre un’eccellente rapporto tra design del software, prestazioni hardware, funzionalità e prestazioni. In questa chiave appare come la soluzione ideale per chi ha necessità di connettere un TV, un sintonizzatore satellitare, una console, un lettore Blu-ray, con porta Ethernet ad Internet senza avere a disposizione nei pressi una presa ADSL È facile da usare e pochissimo intrusivo perché non richiede neppure un alimentatore; basta avere una porta USB. In quanto tale è l’ideale per un salotto dove i cavi sono una cosa sempre sgradita e fastidiosa. Unico limite: ha una sola porta Ethernet.

L’Adattatore Wireless Universale di Netgear in vendita presso diversi rivenditori Internet e negozi. Amazon [sponsor] lo offre al prezzo più economico: a partire 28 euro

PRO
Facile da installare e usare
Si alimenta via USB
Prestazioni elevate
Permette anche configurazioni avanzate
Prezzo molto interessante

CONTRO
Una sola porta Ethernet

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial