Yahoo e ad AOL si fondono e diventano Oath?

Secondo le ultime notizie AOL e Yahoo si fonderanno entro l'estate in una sola azienda che si chiamerà Oath.

Sembra ormai ufficiale: Yahoo e AOL, i due (ex) giganti che hanno dominato il web fin dalla sua nascita e all’indomani della famigerata bolla delle dot-com, scompariranno: le due entità, entrambe ormai controllate da Verizon, si fonderanno e diventeranno una sola azienda, chiamata Oath.

Dopo un primo rapporto di Business Insider, il CEO di AOL Tim Armstrong ha confermato la notizia con un tweet, entusiasta del futuro delle due aziende che – una volta completata l’acquisizione di Yahoo da parte di Verizon – andranno ora a braccetto sotto l’egida del nuovo brand.

Yahoo inizialmente aveva rifiutato di commentare la possibilità di modificare il suo brand in Oath; AOL, tuttavia, ha rilasciato una breve dichiarazione prima del tweet di Armstrong dicendo: “Nell’estate del 2017, potete scommettere che lanceremo una delle aziende con il brand più dirompente in campo digitale.” Da questi indizi si può dunque pensare che l’annuncio ufficiale di Oath possa avvenire a breve, nelle prossime settimane.

Al momento non è chiaro se Verizon abbia intenzione di mantenere i marchi Yahoo e AOL in qualche forma; nelle scorse settimane si era vociferato di un ulteriore rabranding di Yahoo in Altaba, ma ora i piani sembrano essere cambiati.

Avrebbe sicuramente senso mantenere i brand Yahoo Mail, Yahoo News o Yahoo Finanza vista la popolarità che ancora oggi tali portali godono nel pubblico di massa. Non è però da escludere che Verizon abbia altri piani per la sua nuova creatura e che Yahoo e AOL possano definitivamente sparire per restare solo fra le voci di Wikipedia.