Home Macity ilmioMac Aiino MacBook Cover Matte: in prova la custodia/skin per i portatili Apple

Aiino MacBook Cover Matte: in prova la custodia/skin per i portatili Apple

Il mondo delle cover per portatili ha una sua storia in campo Apple con i primissimi modelli per iBook e MacBook prodotti da Speck ma ha avuto un notevole rilancio negli ultimi mesi sia perchè sul mercato si sono affacciati nuovi attori sia perchè nella mente dell’utente, ormai abituato a vestire iPhone e iPad con livree di ogni tipo non sembra più un “sacrilegio” rivestire la superficie in alluminio del proprio portatile con la mela e, anzi, in una fase in cui si vedono sempre più loghi di Cupertino ovunque potrebbe essere anche simpatico nasconderlo a macchina chiusa e rivelarlo a macchina accesa.
In ogni caso una cover, come accade per altri dispositivi non è soltanto un modo per ottenere una personalizzazione ma anche ottenere una protezione che allarga i campi di utilizzazione e porta anche qualche beneficio aggiuntivo. Un portatile con una cover potete appoggiarlo ovunque (sotto il letto, nella tasca del sedile davanti in aereo, in terra, all’interno di borse non propriamente da ufficio) senza temere che si graffi, rovini o sporchi.
Ma con una cover progettata con cura potete avere un vantaggio aggiuntivo come vedrete in questa recensione di Aiino MacBook Cover Matte, realizzato su progetto di una azienda italiana con produzione cinese e scelta dei materiali giapponesi.

La confezione

Confezione colorata e multilingue con una finestrella che permette di vedere la colorazione della cover e ma non di apprezzare la finitura superficiale visto che precauzionalmente le conchiglie sono protette da una rivestimento in spesso cellophan che ne impedisce la graffiatura o manomissione prima della vendita.
All’interno troviamo le due metà della conchiglia protettiva ed uno strano set da quattro di quelli che sembrano a prima vista delle grosse pastiglie: in realtà sono i piedini di ricambio che Aiino ha intelligentemente incluso nel set di base. Speriamo non ci servano in futuro ma la mossa sembra molto opportuna.
Per poter avere accesso al montaggio dobbiamo rimuovere la protezione in cellophan e poi siamo pronti all’installazione.

Aiino MacBook Cover

I materiali, il progetto e il montaggio
Rispetto ad altre cover che abbiamo potuto provare in passato qui abbiamo tre sostanziali punti di interesse: il primo è la finitura che almeno nelle versioni “matte” permette di avere una superficie setosa e confortevole da toccare quanto e più dell’alluminio, il secondo è la rigidezza della scocca che provoca vantaggi per quanto riguarda la robustezza (e qualche piccolo svantaggio nella fase di montaggio) e il terzo sono gli accorgimenti per l’areazione sia del retro che del fondo con piedini ben distanziati dalla superficie di appoggio.

La finitura superficiale e il materiale della cover
Aiino nelle specifiche riportate sulla confezione esterna parla di progetto italiano, produzione cinese e di materiali giapponesi e in questo caso il riferimento va alla particolare plastica utilizzata per realizzare la scocca che è lucida all’interno e “mattata” all’esterno e mantiene la trasparenza sufficiente a mostrare il logo della mela quando il computer è aperto e a nasconderlo quando è in stop. Potendo scegliere quale modello recensire abbiamo preferito questo nero “matte” perchè ci sembra il più affascinante e pure meno appariscente della serie ma per chi vuole cimentarsi nell’esibizione di colori fluo o più giovani e sgargianti o al limite più neutri come il trasparente lucido non c’e’ che l’imbarazzo della scelta.
Tornando al materiale troviamo la finitura superficiale veramente ben realizzata: offre una risposta al tatto molto piacevole e questo effetto lo si sente molto di più su una superficie estesa come quella di un portatile rispetto alle cover per smarphone che abbiamo provato con caratteristiche simili.
Se tenete conto che molto spesso il computer è a contatto diretto con le vostre gambe potete valutare il vantaggio di avere una superficie che non scotta dopo qualche ora di utilizzo ma che invece offre un buon confort tattile.Nonostante la trasparenza possa far pensare ad un materiale di basso spessore e scarse caratteristiche meccaniche dobbiamo dire che le due conchiglie sono molto rigide e offrono una sensazione di solidità e resistenza che ci tranquillizza. Il contrappasso di questa robusta conformazione è nel montaggio: la custodia è studiata al decimo di millimetro per adattarsi allo chassis del nostro MacBook Pro da 15 Unibody e viene trattenuta da 5 elementi (2+3) di aggancio per conchiglia al corpo del portatile; l’incastro da un lato (conviene sempre partire dal lato con il maggiore numero di agganci) è semplice ma poi con gli agganci residui occorre praticare una certa forza per fare andare tutto in sede.
L’operazione di montaggio è quindi concettualmente semplice ma mentre la si effettua c’e’ un certo timore nel portarla a termine sopratutto nella conciglia che protegge lo schermo: fortunatamente Apple ha realizzato un involucro a sua volta estremamente rigido e non c’è alcun pericolo nello spingere un po’ di più la protezione nella sua sede.

I dettagli e la funzionalità aggiuntiva

Una volta installata la cover possiamo andare a valutare quali aree del computer protegge, quali lascia scoperte e se la cover stessa porta qualche vantaggio ulteriore all’uso del portatile.
Dalla nostra galleria fotografica potete rilevare come la cover si adatti benissimo ai profili del MacBook Pro utilizzato per il test. La superficie è continua ovunque tranne per qualche dettaglio sul lati in cui, probabilmente per avere irrigidimenti ulteriori anche durante le lavorazioni di taglio troviamo qualche filetto che interrompe l’estea continuità superficiale.

Aiino ha pensato, a differenza di alcuni prodotti della concorrenza, di interferire il meno possibile con la parte inferiore/retro del portatile realizzando per il top una conchiglia a protezione totale e lasciando per la conchiglia che va sul fondo un notevole spazio che permette un’ottima uscita dell’aria dal posteriore e l’assenza di contatto tra le due parti della protezione che diminuirebbe l’angolo di apertura del monitor.

Altro aspetto non secondario è il confort in fase d’uso relativo alla temperatura del portatile. Come avete potuto notare dalle foto, nell’area inferiore della conchiglia il materiale non è continuo ma è stata realizzata una griglia che permette allo stesso tempo sia l’eliminazione del contatto diretto con la superficie calda del MacBook Pro sia la dissipazione del calore che si viene a creare; inoltre i piedini della cover (che ricordiamo inglobano in una apposita sede scavata all’interno quelli del portatile) aiutano a mantenere, grazie all’altezza incrementata rispetto a quelli standard, il MacBook più lontano da eventuali superfici di appoggio. In pratica abbiamo una migliore circolazione d’aria al di sotto del portatile e questo, soprattutto nelle calde giornate estive è un notevole contributo al confort dell’utente ed una salvezza pure per le superfici di appoggio.

Al lavoro
In realtà avremmo dovuto dire “in ferie” ma come ben sapete a Macitynet continuiamo a lavorare anche durante i periodi di tradizionali vacanze e abbiamo potuto provare la cover durante 15 giorni del mese di agosto con ritmi di lavoro elevati (3-4 ore) e temperatura esterna di 35-38 gradi in locali non condizionati, trasferte, uso da parte di bambini, dislocazione del portatile ovunque in casa e la custodia ha risposto in maniera egregia resistendo ai nostri maltrattamenti e offrendo quel beneficio aggiuntivo di cui parliamo nella nostra introduzione: una notevole riduzione del surriscaldamento quando utilizzata su una superficie piana.
Non sappiamo come resisterà a viaggi aerei, fiere dell’elettronica o gite in montagna ma le premesse sono molto buone e ve ne daremo conto in futuro.

Pro
Ottima qualità dei materiali, buon confort tattile, buona capacità di dispersione termica, piedini di ricambio

Contro
Qualche difficoltà nel montaggio per la rigidezza della scocca, qualche leggera imperfezione nel casting della conchiglia inferiore.

Conclusioni
La cover di Aiino ci sembra un prodotto ben progettato, ben realizzato con un ottimo rapporto qualità-prezzo ed un strumento oltre che per personalizzare e proteggere il proprio portatite anche per aggiungere qualche ora di confort “termico” in più.

Prezzo al Pubblico: 39.90 Euro Iva Compresa

La cover è disponibile nei seguenti colori e modelli
E per i modelli MacBook Air da 11″ e 13″ (clear, white, black, red, green, yellow), MacBook Pro da 13″ e 15″ (clear, white, black, red, green, yellow), MacBook Pro Retina da 13″ e 15″ (clear, white, black),

Distribuzione: ADL – American Data Line

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB cellular: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,954FollowerSegui