fbpx
Home iPhonia il mio iPhone In iOS 14.5 Siri "apprende" dall'utente quali app usare per musica e...

In iOS 14.5 Siri “apprende” dall’utente quali app usare per musica e podcast

Tra le novità di iOS 14.5 e iPadOS 14.5 (versioni beta al momento nelle mani di sviluppatori e beta tester), la possibilità di selezionare il lettore musicale predefinito (di default). La prima volta che si chiederà a Siri di riprodurre la musica, saranno elencati tutti i servizi per lo streaming musicale installate sul proprio dispositivo ed è possibile indicare quello che diventerà il predefinito. È – tra le altre cose – possibile impostare come lettore anche Spotify, il principale e concorrente di Apple Music (un contenzioso che è arrivato alla Commissione europea).

Un portavoce di Apple ha riferito al sito TechCrunch che la possibilità di selezionare servizi musicali alternativi è una opzione con molte più sfumature di quanoi sembra di primo acchito.

Non esiste una opzione per scegliere il servizio di volta volta in volta ma Apple sfrutta “l’intelligenza” di Siri: l’assistente vocale impara tenendo conto delle abitudini dell’utente e secondo Apple il procedimento di riproduzione della musica migliora nel tempo. Se, ad esempio, si chiede ogni volta a Siri di selezionare Spotify, quest’ultimo diventerà il player di defualt ma questa impostazione può essere cambiata in qualsiasi momento successivamente.

In iOS 14.5 Siri “apprende” dall’utente quale app usare per musica e podcast

Siri impara a tenere conto delle preferenze dell’utente per tutti i tipi di contenuti audio e non solo per la musica: può avviare l’app Podcast di Apple ma anche app di terze parti per i podcast se l’utente chiede, o l’app Books per ascoltare audiolibri o app simili offerte da terze parte.

Dal momento che Siri “apprende”, può chiedere anche più volte quale app aprire per riprodurre determinati contenuti; una volta che l’assistente vocale ha “compreso” l’app da usare, usa quest’ultima ma in qualsiasi momento è possibile cambiare la scelta, indicando la nuova app da usare (usando una frase del tipo: “Ehi Siri riproduci il brano xxx con Apple Music”).

L’idea si fare affidamento a Siri è interessante ma, viste le difficoltà di comprensione di cui talvolta soffre l’assistente vocale, e anche per via di una sceta un po’ nebulosa, avremmo preferito una sezione dedicata delle Impostazioni per indicare in modo semplice e linerare l’app di default. Vedremo cosa cambierà nei futuri aggiornamenti…

Tutti gli articoli che parlano di iPhoneiPad e Mac sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,206FollowerSegui