Home Macity Internet L'Iran usa App Store e Play Store per spiare gli oppositori?

L’Iran usa App Store e Play Store per spiare gli oppositori?

[banner]…[/banner]

Il regime iraniano avrebbe creato un’app con la quale controllare cittadini iraniani e iraniani emigrati in Occidente. Il governo iraniano potrebbe spiare britannici e americani usando app “letali” disponibili sia sull’App Store, sia sul Play Store di Google.

A riferirlo è The Sun, secondo il quale il regime iraniano ha creato app di messaggistica con integrate funzionalità spyware che consentono di individuare manifestanti antigovernativi. La più nota di queste app si chiama “Mobogram”, a quanto pare è usata da milioni di iraniani, è presentata come alternativa a Telegram ed è disponibile per il download anche su store occidentali.

Secondo quanto riferito dal Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI) – un’organizzazione e coalizione politica legata al partito anti-teocratico dei Mojahedin del Popolo Iraniano (Mojahedin-e Khalq) che si proclama parlamento e governo in esilio della resistenza in Iran al regime islamico – gli iraniani usano Mobogram per comunicare con i parenti nella tormentata dittatura.

CNRI, vice-direttore del CNRI, ha spiegato a The Sun che il regime sfrutta l’app per smartphone nel tentativo di individuare e contrastare manifestanti. “Scaricando queste app e cominciando a usarle, loro hanno la possibilità di ottenere accesso ai contatti, individuare la posizione e visualizzare i contenuti delle comunicazioni”. “Possono sapere chi sei, il tuo numero di telefono, il tuo indirizzo ottenendo informazioni dalla SIM card”. È probabile che nelle prossime ore Apple indagherà sulla questione, rimuovendo le eventuali app “incriminate”.

Il meccanismo usato dal regime iraniano per controllare gli utenti

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,827FollowerSegui