Apple accelera per il servizio TV in streaming atteso il 25 marzo

Apple tenta di accelerare nella conclusione di contratti con partner terzi per il lancio del servizio streaming video. Ecco con chi sta contrattando e perché

Festa e star nel Keynote Apple 25 marzo ma il servizio TV arriverà dopo mesi

Apple ha già diramato il proprio invito stampa per l’evento del prossimo 25 marzo, quando probabilmente presenterà il suo servizio di streaming video, simile a Netflix. Nel frattempo, voci ben informate, riportano come Cupertino stia letteralmente correndo per chiudere contratti con HBO, Showtime e Starz.

Sembra che Apple voglia mettere a segno le sue ultime mosse prima di lanciare il servizio concorrente a Netflix. Secondo fonti vicine alle trattative, Apple sta facendo concessioni ai partner al fine di ottenere offerte entro la scadenza di venerdì. Questi partner includono HBO, Showtime, e Starz.

“Almeno un paio di occasioni” dovrebbero chiudersi entro venerdì, ma non è chiaro se Apple sarà in grado di offrire tutta la programmazione  desiderata per il lancio del servizio. La relazione odierna afferma che la maggior parte degli spettacoli e dei film disponibili sul servizio streaming, almeno al lancio, proverrà da partner terzi, non dunque da spettacoli originali Apple; ed allora, è normale che Apple stia cercando di chiudere più contratti possibile, in tempo per il lancio.

Apple corre per chiudere contratti con HBO, Showtime, e Starz

Non è un mistero che Apple stia puntando moltissimo du questo nuovo servizio. In una riunione con i dipendenti nel mese di gennaio, aveva visto il CEO Apple, Tim Cook, dichiarare che i nuovi servizi saranno proprio il futuro della società. Inoltre, Apple potrebbe davvero valutare l’idea di creare un bundle più ampio, per offrire agli utenti, con unica sottoscrizione, servizi musicali, video, e chissà cos’altro.

Quasi certamente, tutte le risposte saranno fornite da Apple il prossimo 25 marzo, quando la società terrà un evento apposito, in cui probabilmente ci sarà spazio anche per gli iPad 2019. Oltre al servizio di TV in streaming, sempre da Cupertino è attesa la presentazione dell’abbonamento unico a costo fisso mensile per notizie, riviste e giornali in versione digitale.