Gli smartphone crollano del 20% in Cina, brutte notizie per Apple

Gli ultimi dati sulle spedizioni iPhone in Cina, in picchiata del 20% a febbraio non lasciano presagire nulla di buono per Apple

icloud cina privacy

Le brutte notizie sul mercato smartphone in Cina e per Apple non sono finite: nuovi dati sulle spedizioni rilevano un crollo del 20% a febbraio, uno dei cali più consistenti di sempre che riporta volumi e unità spedite ai livelli del 2013.

Storicamente febbraio è un mese debole per gli smartphone in Cina, perché gli utenti preferiscono cambiare terminali nei mesi precedenti, mentre a febbraio budget e spese si concentrano sulle festività del Capodanno cinese. In passato molti rimanevano anche in attesa dei nuovi modelli in arrivo con il Mobile World Congress. In ogni caso il brusco calo di febbraio 2019 risulta superiore alla norma.

Secondo la China Academy of Information and Communications Technology, riportata da Reuters, le cause principali sono due: il rallentamento dell’economia e le tensioni commerciali tra USA e Cina. Apple soffre un boicottaggio informale in CinaA questi fattori gli analisti aggiungono anche altre spiegazioni, tra cui la maggiore concorrenza da parte dei terminali dei costruttori locali, l’assenza di caratteristiche e funzioni rivoluzionarie nei nuovi modelli in commercio, l’allungamento dei tempi di sostituzione che portano gli utenti a conservare e utilizzare più a lungo i terminali che già possiedono, procrastinando l’acquisto di nuovi modelli.

Nel caso di Apple e del calo vendite iPhone in Cina occorre aggiungere anche il problema dei prezzi elevati, ammesso e risconosciuto anche dai dirigenti di Cupertino. Le iniziative di marketing e gli sconti ai rivenditori sembrano abbiano incrementato le vendite iPhone solo temporaneamente, senza risolvere del tutto la questione.
In Cina Apple estende il programma trade-in per iPhone XR e XSTra le fasce di mercato più penalizzate quella dei terminali top di gamma proposti a prezzi più elevati, proprio dove Apple da sempre è presente. Le cose sembrano andare invece un po’ meglio nella fascia dei terminali medio gamma dove Huawei, Vivo e Oppo registrano ancora vendite in aumento. Nel Paese in generale sembra sia calato l’interesse degli utenti per iPhone.

Tenendo conto di queste nuove rilevazioni, sembra che le prime voci sulla possibile ripresa del mercato smartphone in Cina e per le vendite di iPhone nel Paese siano arrivate troppo presto. Per alcuni analisti Cupertino potrà risollevare l’andamento delle vendite iPhone in Cina solo con la prossima generazione di iPhone 2019 attesa a settembre.

Su macitynet.it trovate tutte le notizie su iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR e in generale sugli iPhone 2018.