Netflix accelera sugli show interattivi, chissà se stavolta Apple TV sarà compatibile

Netflix vuole accelerare sulla produzione di show interattivi: chissà se Apple renderà finalmente Apple TV compatibile con questa tipologia di contenuti.

Netflix punta all’Oscar: tre film debutteranno al cinema prima che in streaming

Netflix ha in programma di ingranare la marcia degli show televisivi interattivi, un po’ sulla scorta di quanto già accaduto con l’episodio di Black Mirror “Bandersnatch”. Non è chiaro, al momento, quale sarà la risposta di Apple, che il prossimo 25 marzo dovrebbe partire con il suo servizio di streaming video. Chissà se anche la Mela adotterà un simile approccio e se, soprattutto, aprirà Apple TV a questo genere di show interattivi.

Il vice presidente Todd Yellin ha annunciato l’intenzione della società di produrre più contenuti interattivi, e lo ha fatto durante una conferenza a Mumbai tenutasi oggi. In questo modo, la società si concentrerà su spettacoli, ma anche film, sulla scia di quanto accaduto con l’episodio di Black Mirror, ed estenderà la struttura interattiva anche a romanzi, commedie, e altri generi.

Il vice presidente ha parlato di “Bandersnatch”, episodio interattivo di Black Mirror, come di un enorme successo in India, e anche in tutto il mondo. La società si è così resa conto di quanto la narrazione interattiva possa effettivamente piacere al pubblico.

Netflix raddoppia sugli show interattivi, chissà se stavolta Apple TV sarà compatibile

Ed allora, il dirigente ha specificato che Netflix si concentrerà su questo genere di spettacoli, questa volta non limitandosi al genere fantascientifico.

Quando “Bandersnatch” fu rilasciato nel dicembre del 2018, gli utenti hanno apprezzato l’episodio da dispositivi Apple su iPhone, iPad, ma anche su browser web, così da poter ottenere la piena esperienza narrativa. Purtroppo, su Apple TV l’episodio interattivo “Bandersnatch” non è mai stato godibile, mentre lo era su Amazon Fire TV, Roku e su Android TV.

Altri spettacoli interattivi per bambini, invece, su Apple TV vengono riprodotti in modo tradizionale, con le scelte operate automaticamente senza possibile intervento dell’utente. In Minecraft, invece, viene visualizzato un messaggio di scuse con le quali si chiede agli utenti di riprodurre il contenuto su un dispositivo supportato.

Insomma, al momento sembra che Apple TV non abbia accolto in pieno gli spettacoli interattivi. La speranza, per gli utenti Apple, è che la Mela cambi filosofia e decida di supportare pienamente tali spettacoli.

Non è però la prima volta che Netflix si trova in disaccordo con una piattaforma o un servizio di Apple, in quanto la società di streaming continua a resistere al supporto per l’app TV di Apple.