fbpx
Home iPhonia il mio iPhone Apple cancella l’idea di fare di iPhone un walkie-talkie

Apple cancella l’idea di fare di iPhone un walkie-talkie

Apple stava portando avanti un progetto per permettere a due o più utenti iPhone di comunicare tra loro a distanza senza bisogno di una connessione alla rete cellulare o altre strutture di rete. Il progetto è stato però sospeso, e la persona a capo del team che doveva portare avanti l’idea, è andata via ad aprile.

A riferirlo è il sito The Information spiegando che la funzione poteva essere potenzialmente utile come salvavita in caso di emergenza. I telefoni cellulari hanno rivoluzionato il mondo delle comunicazioni in generale ma per comunicare è sempre necessaria la copertura di rete; nel caso in cui la copertura di rete cellulare fosse assente o limitata non è possibile effettuare chiamate ad amici, parenti, conoscenti o ai servizi di soccorso.

Stando a quanto riferisce The Information, Apple stava sviluppando un progetto che permetteva di di trasformare iPhone in una sorta di “walkie talkie” che, sfruttando tecnologie wireless, avrebbe permesso di comunicare a lungo raggio con altri dispositivi senza bisogno di ricorrere a infrastrutture come quelle per la rete di telefonia mobile. Due utenti di iPhone, in pratica, avrebbero potuto attivare una rete ad hoc e comunicare direttamente l’uno con l’altro.

La funzione Walkie-Talkie funziona nella seconda beta di watchOS 5
Su Apple Watch con watchOS 5.3 e successivi è presente una funzione Walkie-Talkie per parlare con un’altra persona. Per sfruttare questa funzione su Apple Watch Series 1 o modelli successivi à necessario configurare l’app FaceTime sull’iPhone con iOS 12.4 o seguenti ed essere in grado di effettuare e ricevere chiamate audio FaceTime.

Alla tecnologia in questione avrebbe collaborato Intel, rendendo possibile lo scambio di messaggi tra dispositivi anche in zone isolate, senza copertura di rete cellulare. Apple avrebbe lavorato su questo concept per un po’ di tempo, depositando anche un brevetto nel 2010; nel brevetto in questione si fa riferimento ad un protocollo denominato “Short Message Service-Point to Point” (SMS-PP) che renderebbe possibile svolgere il compito in queatione senza bisogno di ricorrere ai server di backend tipicamente necessari per altri servizi di messaggistica. A quanto sembra di capire, i dati scambiati dal sistema di messaggistica potrebbero essere trasmessi tra l’emittente e destinatario usando unicamente un canale destinato alla voce anziché un canale-dati.

Non è chiaro perché Apple avrebbe deciso di fermare il progetto ma a quanto pare di capire il responsabile del progetto ha lasciato Apple ad aprile di quest’anno. L’uomo in questione è Ruben Caballero e fino a poco tempo addietro era responsabile delle collaborazioni con i fornitori per l’integrazione dei chip-modem che consentono ad esempio di collegare gli iPhone con internet.

Caballero era arrivato in Apple nel 2005 e il suo nome è riportato in centinaia di brevetti legati alle tecnologie wireless. Caballero è uno dei membri più noti dell’antenna engineering group di Apple; il suo nome è era tra quelli più spesso citati quando all’epoca del cosiddetto scandalo antennagate, la degradazione del segnale che si verificava impugnando l’iPhone 4 in un particolare modo.

Offerte Speciali

iPad ricondizionati, scontati e in pronta consegna su Amazon

iPad ricondizionati, scontati e in pronta consegna su Amazon

Su Amazon trovate iPad ricondizionati, in condizioni pari al nuovo e garantiti un anno. In più sono in pronta consegna.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,341FansMi piace
94,920FollowerSegui