Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple Card: gli algoritmi per la concessione del credito discriminano le donne?

Apple Card: gli algoritmi per la concessione del credito discriminano le donne?

David Heinemeier Hansson è il creatore di Ruby on Rails, un noto framework open source per applicazioni web. Hansson ha pubblicato una serie di post su Twitter, messaggi duri, nei quali parla di pratiche discriminatorie per ottenere Apple Card.

Secondo Hansson – scrive Bloomberg – Apple e Goldman Sachs, ricorrono a pratiche discriminatorie nei confronti delle donne che fanno richiesta di una Apple Card.

“Mia moglie ed io abbiamo compilato una dichiarazione dei redditi congiunta, viviamo in comunione dei beni, e siamo sposati da tempo ma gli algoritmi a scatola nera di Apple pensano che io meriti una linea di credito 20 volte superiore rispetto alla sua. Non si può fare appello”.

Non sono chiare le motivazioni che evidenziano profonde differenze nelle linee di credito di Hansson e della moglie, ma quanto accaduto ha attivato le autorità di regolamentazione. “Il dipartimento condurrà un’indagine per accertare la violazione di leggi dello stato di New York, e garantire che tutti i consumatori siano trattati in modo equo, a prescindere dal genere”, ha riferito Linda Lacewell, sovrintendente del New York Department of Financial Services.

“Qualsiasi algoritmo che intenzionalmente o accidentalmente favorisca portare un trattamento discriminatorio delle donne o altre persone tutelate, viola le leggi dello Stato di New York”.

Jennifer Bailey presenta Apple Card, un nuovo tipo di carta di credito creata da Apple.
Jennifer Bailey presenta Apple Card, un nuovo tipo di carta di credito creata da Apple.

Andrew Williams, portavoce di Goldman Sachs, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Le nostre decisioni sul credito si basano tengono conto della solvibilità del cliente e non fattori quali genere, razza, età, orientamento sessuale o altre basi vietate dalla legge”.

Secondo Goldman Sachs il lancio della carta di credito Apple Card è stato il più riuscito di sempre. Apple Card è per il momento disponibile solo negli USA; può essere registrata nell’app Wallet e con essa è possibile effettuare pagamenti sia con iPhone, sia direttamente con la carta in titanio. Usando questa carta, che non ha costi, è possibile ottenere fino al 3 per cento di rimborso giornaliero sugli acquisti e sfruttare varie funzionalità offerte dall’integrazione con iOS e l’app Wallet.

Per tutte le notizie su Apple Card, fate riferimento alla sezione dedicata del nostro sito.

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB cellular: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,953FollowerSegui