Apple esalta le capacità subacquee di iPhone XS

Apple pubblica due nuovi video della serie "Registrato con iPhone XS", dove mostra la vita di una comunità di surfisti a Cuba.

Registrato con iPhone XS, ecco i nuovi spot Apple registrati in mare aperto

Apple pubblica due nuovi video della serie “Shot on iPhone” sul suo canale YouTube, questa volta dedicati al Surf e, dunque, registrati in mare aperto. La location, così come il resto delle riprese, sono sempre molto suggestive. Si tratta di Cuba, mostrata in un vero e proprio cortometraggio, affiancato da un “dietro le quinte”, quasi interamente registrati da iPhone XS e iPhone XS Max.

Il video di cinque minuti “Ola Cubana” mostra persone che navigano a Cuba, con il film che mostra fotografie subacquee e costiere di persone dentro e fuori le tavole. Il video copre anche la cultura che sta dietro al surf nel paese, oltre a toccare le difficoltà di mantenere le tavole da surf a Cuba rispetto al resto del mondo.

Girato da Zak Noyle e diretto da Nick Woytuk, il film viene girato utilizzando come fotocamere principali iPhone XS e l’iPhone XS Max, supportati da alcuni accessori. Insieme agli iPhone, l’elenco di articoli extra utilizzati per giungere al risultato include il Robot Freefly Movi, Filmic Pro, BeastGrip e Axis Go Water Housing per iPhone XS Max, ampiamente impiegato per le sezioni di video in acqua.

In particolare, il dietro le quinte mostra che Noyle si sia servito dell’utilizzo di più iPhone con custodie. Usando un obiettivo grandangolare con un alloggiamento subacqueo, Noyle  ha goduto di maggiore versatilità e maneggevolezza, nel riprendere sessioni in acqua, altrimenti difficili da immortalare.

Registrato con iPhone XS, ecco i nuovi spot Apple registrati in mare aperto

Ricordiamo a margine, che la campagna “Shot on iPhone” promuove le qualità fotografiche della linea di smartphone Apple, con la società che commissiona regolarmente documentari e altri film simili a quelli odierni. Altri video in questa serie includono ” The Bucket ” per celebrare il capodanno cinese, oltre ad un documentario sui futuri atleti della NFL e uno intitolato “The Lonely Palm Tree , Samoa“.