Apple in India sempre peggio, iPhone è solo all’1% del mercato

Apple in India non riesce a primeggiare: secondo gli ultimi dati avrebbe solo l'1% della quota di mercato dell'ultimo trimestre 2018. Il peggior risultato della storia.

Apple in India non sembra avere troppa fortuna; già la scorsa settimana un rapporto metteva in discussione la strategia del colosso all’interno del paese, ma in queste ore uno studio di settore indica una vera crisi. Secondo Counterpoint Research Apple avrebbe raggiunto solo l’1% del mercato degli smartphone in India durante il secondo trimestre del 2018.

Secondo i dati, è Samsung a dominare il paese con il 29% del mercato, in crescita dal 24% nello stesso trimestre dell’anno scorso. Anche Xiaomi, subito a ruota, avrebbe registrato una forte crescita, passando dal 16% al 28%.

iPhone in IndiaA completare la top 5 ci sono Vivo, Oppo e Honor, con Apple che viene inserita nella categoria “Altri”, che nel complesso rappresenta il 18% del mercato. Counterpoint spiega che la Mela ha registrato un “trimestre lento” a causa dei cambiamenti nella sua strategia di distribuzione, stimando che l’azienda si è assicurata solo l’1% del mercato durante il secondo trimestre oggetto di studio.

La scarsa diffusione nel paese deriverebbe anche dalle catene di assemblaggio interne, che non riescono ancora a prendere il giusto ritmo. Inoltre, come sottolineato nei giorni scorsi, Apple ha perso un trio di dirigenti chiave nel paese nell’arco delle ultime settimane, tra cui il suo direttore nazionale delle vendite e della distribuzione, il capo dei canali commerciali e delle attività di mid-market, e il capo delle vendite delle compagnie telefoniche. Ad ogni modo, la quota di mercato dell’1% segna il minimo storico per il colosso.

Un rapporto di Bloomberg apparso in rete la scorsa settimana, citando i dati di Counterpoint per il 2017, aveva riferito che Apple aveva comunque raggiunto la quota del 2% del mercato indiano. Lo stesso rapporto aveva poi stimato per Apple 1 milione di unità vendute durante il corso dell’anno.

Le lotte di Apple in India sono aggravate dai prezzi, e dalle normative interne, che applicano dazi e tasse particolarmente alte per l’importazione nel paese di componenti e prodotti provenienti da altri mercati.