HomeMacityFinanza e MercatoApple, la scarsità di chip diminuirà a marzo, altro record in vista

Apple, la scarsità di chip diminuirà a marzo, altro record in vista

Apple ha appena registrato utili record per il primo trimestre del 2022 e guarda già a un altro trimestre di crescita per il secondo trimestre del 2022. Sebbene la società non abbia fornito indicazioni specifiche per il trimestre di riferimento, a causa delle incertezze causate dalla pandemia di COVID-19 e dai vincoli di fornitura, il CFO Luca Maestri afferma che la società prevede che la crescita dei ricavi sarà “solida su base annua”.

Parlando durante la chiamata sugli utili con investitori e analisti, Maestri ha affermato che Apple prevede un record di entrate per il trimestre di marzo nonostante i “significativi” vincoli di fornitura continueranno nel trimestre.

Parlando al Financial Times, Maestri ha affermato che i vincoli di fornitura sono costati ad Apple più di 6 miliardi di dollari durante il trimestre natalizio. La società prevede che questo importo sarà inferiore durante il secondo trimestre del 2022, ma comunque rappresenta ancora un “significativo” vento contrario per le entrate.

Uno sguardo alla vita interna ad Apple Park, dove anche l’unboxing conta

Maestri ha anche spiegato che Apple prevede che il suo tasso di crescita dei ricavi decelererà nel secondo trimestre del 2022 rispetto al primo trimestre del 2022 a causa di un confronto anno su anno parecchio difficile. Ciò è dovuto al lancio della linea di iPhone 12 nel 2020, che ha spinto parte della domanda proprio nel secondo trimestre del 2021.

Nel frattempo, parlando al Wall Street Journal , Tim Cook ha anche toccato l’argomento dei vincoli di offerta:

Abbiamo riscontrato vincoli di fornitura per la maggior parte dei nostri prodotti. Prevediamo che a marzo saremo meno [vincolati] di quanto non lo siamo stati nel trimestre di dicembre

Apple dovrebbe vedere una crescita dei ricavi anno su anno nel trimestre che va da gennaio a marzo, ha affermato il CEO, pur rimanendo prudente su quando i problemi di fornitura del settore si risolveranno nel lungo termine:

Tra i prodotti particolarmente colpiti dai limiti di fornitura c’è l’iPad, soprattutto nel  trimestre dello shopping natalizio. Ciò ha portato le entrate per la categoria a diminuire del 14% su base annua. Ricordiamo che l’iPad è stato limitato in particolare dalla mancanza dei “nodi legacy”, come spiegato Cook agli analisti.

Tutti gli articoli dedicati a Finanza e Mercato sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 è ancora al minimo storico, solo 617€

In offerta con sconto del 25% su Amazon il più recente Mac mini con processore M1 con SSD da 256 GB. Lo pagate solo 617 €, il minimo assoluto mai visto per questo computer
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial