Apple pensa di offrire sconti a chi ha pagato il cambio batteria iPhone a prezzo pieno

Apple sta valutando di offrire sconti, o chissà rimborsi, ai clienti che hanno pagato a prezzo pieno il cambio batteria iPhone 6 e successivi, non beneficiando del programma di sostituzione a 29 euro, indetto dalla società per tutto il 2018.

iphone rallentati chiarimenti

Apple sta valutando di offrire sconti, o chissà rimborsi, ai clienti che hanno pagato a prezzo pieno il cambio batteria iPhone 6 e successivi, non potendo beneficiare del programma di sostituzione a 29 euro, indetto dalla società per tutto il 2018.

Stando al rapporto diffuso da Recode, Apple avrebbe confermato di essere al lavoro per rimborsare quanti hanno pagato il cambio batteria iPhone a prezzo pieno, rispondendo ad all’interrogazione formale avanzata dal senatore John Thune. A rispondere è stato direttamente il vice presidente Apple che si occupa dei rapporti con il pubblico, Cynthia Hogan, che ha rassicurato tutti affermando a chiare lettere che la società è al lavoro anche per questo:

Sì, stiamo lavorando a questo e vi aggiorneremo di conseguenza

iPhone 8 batteria

Ricordiamo che Apple ha iniziato a sostituire batterie degradate su iPhone 6 e successivi, al costo di 29 euro, come sorta di scuse pubbliche per la questione dei rallentamenti iPhone. Il programma consente di sostituire la batteria al proprio iPhone 6 e successivi al prezzo di 29 euro, fino al 31 dicembre 2018. Con iOS 11.3 Apple permetterà all’utente di decidere, a seguito di un calo di prestazioni della batteria, di mantenere la potenza del proprio terminale a pieno regime, o di ridurla per assicurare il perfetto funzionamento dello smartphone. Finalmente sarà l’utente ad avere il pieno controllo sulla Clock del processore del proprio terminale.

Si attendono informazioni sul programma sconti che Apple ha intenzione di avviare per tutti coloro che hanno pagato il prezzo pieno per la sostituzione della batteria. La speranza, quasi una certezza, è che i rimborsi, o sconti, saranno offerti a livello globale, quindi non limitati al solo territorio USA.