Apple riassegna personale di marketing per sostenere le vendite di iPhone

Come raramente è successo in passato Apple ha attivato promozioni, permute e valutazioni dell’usato per sostenere le vendite dei nuovi iPhone. Per l’operazione sembra che a Cupertino alcuni membri dello staff di marketing siano stati riassegnati da altri progetti

iPhone XS in sconto di 169 euro su Amazon

Negli Stati Uniti sono state avviate promozioni e super valutazioni di iPhone usati, in Giappone il prezzo di iPhone XR è stato ridotto, qualche sconto si è già visto anche in Italia: sembra che Apple abbia riassegnato alcuni membri del team di marketing per sostenere le vendite di iPhone.

Che ci fosse qualcosa di insolito nella proposta commerciale dei nuovi iPhone 2018 era già emerso nelle scorse settimane, con l’avvistamento di campagne e promozioni che in passato Apple introduceva solo dopo diversi mesi dal lancio o addirittura verso la fine del ciclo di vita dei modelli a listino, tipicamente in agosto settembre, quindi poco prima dell’introduzione dei nuovi modelli.
Apple riassegna personale di marketing per sostenere le vendite di iPhoneQuest’anno invece la spinta è arrivata decisamente prima. I casi più clamorosi sono iPhone XR a 449 dollari in USA con ritiro e permuta di un iPhone 7 Plus, la riduzione del prezzo effettivo di iPhone XR di circa 90 euro in Giappone stipulando un contratto di due anni con l’operatore.

Sempre negli USA è cambiata anche la grafica della home page del sito Apple: prima con le tradizionali brevi frasi ad effetto del marketing, solitamente una sola riga, ora con descrizioni più lunghe che evidenziano diverse caratteristiche salienti di iPhone XR e non solo.

Unboxing iPhone XR italiano e prime impressioni d’uso
Dimensioni a confronto

Tutte queste promozioni e iniziative non solo non sono causalità per realizzarle Apple avrebbe riassegnato alcuni membri del team di marketing da altri progetti, proprio allo scopo di sostenere le vendite dei nuovi iPhone. La mossa che sarebbe avvenuta già nel mese di ottobre nei giorni di lancio di iPhone XR, è riportata da Bloomberg, presumibilmente su segnalazioni provenienti direttamente da Cupertino. Per gli informatori potrebbe trattarsi della conferma che le vendite dei nuovi modelli siano inferiori a quanto previsto.

Segnali in questo senso, ma anche veri e propri allarmi, sono arrivati numerosi negli scorsi giorni e settimane, sia nei fatturati previsti in calo di alcuni importanti fornitori di Cupertino per iPhone, sia da parte di analisti e osservatori che hanno rivisto verso il basso le previsioni di vendita di iPhone da qui al 2019 inoltrato.

Su macitynet.it trovate tutte le notizie su iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR e in generale sugli iPhone 2018.